1. Vai alla navigazione
  2. Vai al contenuto
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti OnlusSezione Provinciale di Bolzano

Giornata nazionale del cieco e festa prenatalizia il 21 dicembre

Alcune autoritá presenti
Domenica 21 dicembre al centro ciechi di Bolzano é stata celebrata la "Giornata nazionale del cieco" e la consueta festa prenatalizia. Alla manifestazione hanno partecipato circa 180 soci e accompagnatori. Fra le autoritá il Presidente Josef Stockner ha potuto salutare il Sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli, le Assessore Patrizia Trincanato e Margarete Rottensteiner, il Consigliere Provinciale Sigmar Stocker, Dott. Herbert Denicolò, Karl Thaler per la Federazione Associazioni Sociali nonchè Gianfranco Vanzetta dell'Unione Ciechi del Trentino e Dietmar Graff dell'Associazione Ciechi del Nordtirolo. La Santa Messa é stata celebrata dal Cappellano August Prugger. Per l'accompagnamento musicale è stato presente un gruppo di Gries. Durante la festa è stata effettuata una raccolta fondi il cui ricavato sarà devoluto all’acquisto di 10.000 tavolette per scrittura braille per i Paesi in via di sviluppo. Questa iniziativa è stata realizzata dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti in collaborazione con il “Club Italiano Braille”, in occasione del 200° anniversario della nascita di Louis Braille (1809 1852), ideatore dell'alfabeto per ciechi.
La festa si è conclusa con il pranzo sociale e con i migliori auguri per le prossime feste e per l’anno 2009.

Durante la messa
I musicisti

Ciechi assoluti: agevolazione per navigazione in internet

Con delibera n. 514/07/CONS e n. 202/08/CONS, l’Autorità per la garanzia nelle telecomunicazioni ha stabilito che tutti gli operatori di servizi di accesso ad Internet devono riconoscere ai ciechi totali nonché agli utenti nel cui nucleo familiare sia presente una persona cieca totale la fruizione del beneficio di novanta ore mensili gratuite di navigazione da postazione fissa. Per contratti a consumo le novanta ore mensili dovranno essere concesse gratuitamente, per i cosiddetti contratti "flat", dove per la navigazione in internet si paga un canone fisso mensile, deve essere riconosciuta una riduzione del 50% del canone. In ogni caso il primo cambio di piano tariffario richiesto dall’utente, in base alla deliberazione innanzi menzionata, deve essere gratuito. Le domande di richiesta per ottenere l'agevolazione vanno indirizzate all’operatore telefonico; é necessario allegare la certificazione medica comprovante l’invalidità ed eventualmente anche lo stato di famiglia. Finora purtroppo gli ipovedenti non possono avvalersi di tale agevolazione; la Presidenza Nazionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti tuttavia si sta adoperando a riguardo.

24 ottobre 2008: Assemblea Autunnale

Il nuovo pulmino
Il nuovo pulmino
Durante l'assemblea
Durante l'assemblea
La mobilità è tutto, anche per persone cieche o ipovedenti. Da qui la grande gioia, per il fatto che é stato possibile acquistare un nuovo pulmino, finanziato in gran parte con contributi da parte della Ripartizione Sociale della Provincia Autonoma nonché dalla Federazione Cassa di Risparmio. Venerdí 24 ottobre, in occasione dell’Assemblea Soci Autunnale, in presenza della Direttrice dell’Ufficio soggetti portatori di handicap e invalidi civili, Luciana Fiocca, della rappresentante del Consiglio di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio, Letizia Ragaglia e del Direttore dell’Agenzia 1 della Cassa di Risparmio Edmund Morandell, ha avuto luogo la consegna del nuovo mezzo.

Durante l'assemblea autunnale che si è svolta in seguito alla consegna del pulmino, sono stati presentati all’approvazione dei soci intervenuti sostanzialmente la relazione programmatica per l'anno 2009 nonché il relativo bilancio preventivo. Ci si è dedicati inoltre alla cura dei contatti personali tra funzionari e minorati della vista.

Nuova agevolazione per soci

Previa esibizione della tessera associativa aggiornata per l'anno in corso, i soci possono usufriure di uno sconto del 15% per l'acquisto di ausili visivi presso Ottica Leitner a Bolzano e Laives. Lo sconto non è cumulabile con altre iniziative o offerte. Le ulteriori agevolazioni per i soci sono visionabili al link Facilitazioni per soci.

Diffusione del "Südtiroler Hauskalender 2009"

Südtiroler Hauskalender 2009
Anche in questo autunno verrà diffuso il "Südtiroler Hauskalender" a favore dell'Unione Ciechi e Ipovedenti. Per questa iniziativa cerchiamo collaboratori in diverse zone dell'Alto Adige, e precisamente nella Bassa Atesina e Oltradige, nella Wipptal e Val Passiria, nonché nella bassa Val Venosta. Per la distribuzione è prevista una buona provvigione. Gli interessati sono invitati a contattare il nostro ufficio il prima possibile. Preghiamo di passar parola di questa offerta anche fra conoscenti e familiari, grazie! È possibile ricevere il "Südtiroler Hauskalender" anche presso il nostro ufficio.

Mostre di ausili in diverse zone della nostra Provincia

Nel mese di novembre il Centro Ciechi "St. Raphael" organizza in collaborazione con la nostra Unione delle mostre di ausili. Potranno essere visionati e provati diversi ausili per la vita quotidiana come orologi parlanti e tattili, cellulari con tasti grandi o con sintesi vocale, misuratore per la pressione parlante, ecc, nonché ausili ingrandenti e elettronici. Inoltre sarà sempre presente un collaboratore della nostra Unione per fornire consulenza riguardante vari adempimenti burocratici, la richiesta di pensioni per ciechi civili, il finanziamento di ausili ecc.. Di seguito le singole date (orario di apertura dalle ore 10.00 alle ore 17.00):
  • 11.11.2008 Brunico, Piazza Municipio 8 - Alte Turnhalle
  • 13.11.2008 Prato allo Stelvio, Via Croce 4/c - „Aquaprad“
  • 17.11.2008 Bressanone, Via Vescovado 2 - Patronato ACLI - KVW
  • 19.11.2008 Merano, Via Goethe 15 - Kapuzinerstiftung Liebeswerk, Piano Terra nel Relax-Foyer
  • 21. e 22.11.2008 Bolzano, Vicolo Bersaglio 36 - Centro Ciechi „St. Raphael“

Settimana di sci da fondo 2009

Il Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivedenti organizza dal 11 al 18.01.2009 a San Martino in Val Casies una settimana di sci da fondo, idonea anche per chi desidera soltanto passeggiare, slittare ecc. I partecipanti devono essere autosufficienti. Vengono organizzati degli accompagnatori per praticare lo sci da fondo oppure passeggiare in piccoli gruppi. Per informazioni più dettagliate oppure per l'iscrizione si prega di contattare l'Ufficio Sezionale.

Gita dei soci 2008

Nel centro storico
Il 27.09.2008 ha avuto luogo la tradizionale gita sociale, alla quale hanno partecipato ca. 60 persone tra non vedenti, ipovedenti ed accompagnatori, provenienti dalle diverse zone della Provincia. La prima tappa della gita era una visita guidata di Vipiteno, città dei Fugger. Dalla Torre Delle Dodici, simbolo della città, si è proceduti verso la Chiesa del S.Spirito con i suoi affreschi del periodo tardo gotico, passando poi per la pittoresca città Nuova, per giungere infine al municipio. Nella sala gotica municipale il gruppo ha potuto apprendere molte informazioni storiche e di attualità riguardo Vipiteno e dintorni. Dopo il pranzo è stato raggiunto l'amato luogo di pellegrinaggio Maria Trens, dove il tempo a disposizione é stato utilizzato liberamente dai singoli partecipanti per una visita al Santuario, per passeggiate nel verde oppure per una sosta al bar. Dopo una giornata ricca di occasioni per conoscersi e scambiare esperienze, oppure semplicemente per chiacchierare con altre persone minorate della vista, gli associati nel tardo pomeriggio sono rientrati a casa.

La Madonna di Trens
Durante la visita guidata
La Torre delle Dodici

Blindpub: Forum accessibile ai non vedenti

Il gruppo giovani della Sezione UIC di Verona ha realizzato un forum online per aggregare le persone minorate della vista offrendogli uno spazio dove trattare liberamente ogni tipo di argomento come la musica, l'informatica, la tiflologia, libri, giochi ecc. Il forum è attivo al seguente indirizzo: www.blindpub.com

Settimana di escursioni in montagna a Luson

In cammino
L'Unione Ciechi e Ipovedenti dal 07 al 13 settembre 2008 ha organizzato una settimana di escursioni in montagna a Luson per dare ai 27 partecipanti la possibilitá di conoscere questa stupenda zona. Giá durante l'estate un gruppo insieme alla guida tecnica Taferner Hermann ha esplorato le valli per selezionare accuratamente delle mete adeguate agli aderenti ciechi e ipovedenti.
La Pensione Kompatscherhof nella Frazione Flitt ha rappresentato un punto ideale di partenza per le camminate giornaliere di ca. 4-5 ore. Guidati dai propri accompagnatori i partecipanti, hanno raggiunto meravigliosi punti panoramici tra i quali il M. Muro, la cima Astjoch e la Croce Hörschwänger. Gli accompagnatori tuttavia non hanno soltanto condotto lungo i sentieri, ma hanno reso possibile ai minorati della vista di farsi un'immagine della zona tramite le illustrazioni dei paesaggi e della natura che gli circondava.
Oltre alla soddisfazione di aver portato a compimento escursioni di considerevole difficoltá, i partecipanti hanno portato a casa sensazioni e esperienze piacevoli spesso rappresentate anche da piccole cose come il profumo dei prati fioriti, il suono delle campane delle mucche sui pascoli oppure il gusto squisito dei lamponi e mirtilli di bosco.
Per leggere le impressioni sulla settimana di escursioni in montagna della partecipante Innerhofer Annamaria, in lingua tedesca, aprire il seguente file:
Il stupendo panorama
Foto di gruppo

Cerchiamo giovani per il Servizio Civile Volontario di Accompagnamento

Logo Servizio Civile Volontario
Cerchiamo giovani tra i 18 e i 28 anni che hanno voglia di sostenere in qualità di volontari del servizio civile tre nostri soci minorati della vista durante le loro attività quotidiane (accompagnamento a visite mediche o in uffici, lettura della posta nonché del giornale,…).

Il servizio prevede 30 ore settimanali che possono essere stabilite tenendo conto delle esigenze dei volontari. Come retribuzione sono previsti 433,80 € mensili più un eventuale indennità di bilinguismo. I 12 mesi durante i quali viene svolto il servizio sono riconosciuti per l'assicurazione generale obbligatoria, per l'invalidità e la vecchiaia.

Se sei interessato o desideri ulteriori informazioni chiamaci entro il 06.10.2008 al numero 0471 971117!!!

Ulteriori informazioni sono reperibili anche alla pagina "Servizio civile volontario".


Gita in tandem in Val Venosta

Il 30 agosto il Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivedenti di Bolzano ha organizzato la consueta gita di tandem, che quest'anno ha portato in Val Venosta. Gli 8 ciclisti minorati della vista insieme ai propri piloti vedenti di prima mattina hanno preso il treno della Val Venosta che da Bolzano gli ha portati fino a Malles. Da qui sono partiti in bicicletta lungo la ciclabile passando per boschi e paesini, prati e campi di frutta raggiungendo la località Forst verso l'ora di pranzo. Dopo aver consumato alcune pietanze tipiche del posto nel giardino della birreria, il gruppo é proseguito per la Val d'Adige sotto il caldo sole della meravigliosa giornata d'estate. Felici e orgogliosi di aver portato a compimento il percorso di 90 chilometri i partecipanti hanno raggiunto Bolzano contenti della giornata trascorsa pedalando in compagnia.
La gita giornaliera ha concluso la stagione di tandem 2008 la quale durante i mesi estivi ha visto un gruppo di persone intraprendere un giro in tandem nelle vicinanze di Bolzano una volta alla settimana.

Ilaria, una partecipante
Lungo la ciclabile in tandem
Il gruppo

Prevenzione della cecità

Informiamo che sotto il menu principale è stata inserita una nuova pagina dedicata al tema prevenzione della cecitá. Link per andare alla pagina.
Fiore

2 settembre - Castel Trauttmansdorff: entrata libera per persone con disabilitá

Il 2 settembre 2008 le persone con disabilitá possono visitare gratuitamente i giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano e l'annesso Touriseum dalle ore 9.00 alle 21.00 (ultimo ingresso ore 20.00). Per avere il biglietto d'entrata gratuito l'Unione rilascia un apposito documento. Altrimenti all'ingresso é necessario presentare una dichiarazione formale d'invaliditá. Ci chiami al numero 0471 971117 per prepararLe il documento da presentare.

Condizioni speciali per i soci dell'Unione

Nella sezione del menu - facilitazioni per soci - sono stati inseriti alcuni negozi, medici e servizio presso i quali i soci previo esibizione della tessera associativa regolarmente rinnovata per l'anno in corso possono fruire di condizioni di prezzo speciali. Di seguito l'elenco da scaricare.

Soggiorno marino dei soci dal 16 al 28 giugno 2008 a Tirrenia

La spiaggia privata del centro
La spiaggia privata del centro
Dal 16 al 28.06.2008 si è svolto a Tirrenia in Provincia di Pisa presso il centro vacanze attrezzato appositamente per minorati della vista, gestito dall'Unione Ciechi e Ipovedenti nazionale, il Soggiorno marino della Sezione Provinciale.
40 persone tra i 7 e 92 anni (soci, accompagnatori e parenti) hanno partecipato a questa vacanza balneare, godendosi il sole e le nuotate in mare, facendo lunghe passeggiate lungo la spiaggia e sfruttando il buon servizio del centro vacanze. Le serate sono state trascorse per le vie di Tirrenia, ballando, divertendosi con giochi di società e assistendo ad una sfilata di moda organizzata dai bambini partecipanti.
Relax in giardino
Relax in giardino
L'unione del gruppo é stata caratterizzata da molta iniziativa propria e soprattutto dall'aiuto reciproco che é stato prestato in aggiunta al sostegno da parte degliaccompagnatori "ufficiali": così si è potuto spesso osservare alcuni partecipanti ipovedenti che hanno messo a disposizione ai ciechi assoluti il loro piccolo residuo visivo accompagnandoli per brevi tratti, altri partecipanti più anziani che si sono affidati alla forza e alla stabilità dei giovani pur essendo anche questi ultimi ciechi, bambini che si sono resi utili come accompagnatori ecc.
In questo modo il soggiorno si é svolto in grande armonia ed é stato per i partecipanti un gradito e riposante cambiamento rispetto alla vita quotidiana.

Sfilata di moda serale
Sfilata di moda serale
Al Lunapark
Al Lunapark
Nuotata in mare
Nuotata in mare

Il 5 per mille dell’IRPEF in sostegno dei ciechi e degli ipovedenti dell’Alto Adige: codice fiscale 80015390216

Dacci il Cinque! Firma per la solidarietá!
Anche quest’anno i contribuenti hanno la possibilità di destinare, senza alcun’ulteriore spesa, la quota del 5 per mille dell’IRPEF alla Sezione Provinciale di Bolzano dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, indicando durante la compilazione della dichiarazione dei redditi (730/2008 o UNICO 2008 PF) il codice fiscale dell’Unione: 80015390216. Per coloro che non devono redigere alcuna dichiarazione dei redditi, basta invece indicare sul modulo allegato al modello CUD 2008 (vedasi sotto), il nostro codice fiscale, fare 2 firme e consegnarlo presso un ufficio postale, oppure al nostro ufficio in Via Garibaldi 6 a Bolzano. Chiediamo pertanto di usufruire di questa possibilità e di divulgarla anche ai propri familiari e conoscenti. Per l’Unione questo nuovo metodo di finanziamento è di fondamentale importanza, in quanto i contributi da parte degli enti pubblici e di privati diventano sempre meno, mentre le spese correnti sono in costante aumento.

Campagna di Prevenzione della Cecità

La Sezione Italiana dell'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità ha reso noto di aver rinnovato ed ampliato il proprio sito internet www.iapb.it. Chi fosse interessato ad una consultazione oculistica gratuita può chiamare al numero verde 800-068506 (attivo tutti i giorni feriali dalle 10 alle 13).


Assemblea Generale Annua dei soci in data 12 aprile

Congratulazioni a Josef Stockner per i suoi 40 anni di Presidenza
Congratulazioni a Josef Stockner per i suoi 40 anni di Presidenza
Sabato 12 aprile 2008 a Bolzano si è svolta l’Assemblea Generale Annua dei soci.
Il Presidente Josef Stockner ha potuto dare il benvenuto oltre che ai soci con i loro accompagnatori anche a diverse autoritá intervenute, e precisamente al Senatore Oskar Peterlini, all’Assessore Provinciale Luigi Cigolla, al rappresentante della Federazione delle Associazioni Sociali Karl Thaler nonché al rappresentante dell’associazione dei ciechi e degli ipovedenti del Nordtirolo Dietmar Graff.
Innanzi tutto il Consiglio Direttivo dell’UIC ed i soci si sono congratulati con Josef Stockner per i sui 40 anni di presidenza della Sezione provinciale e hanno ringraziato per il suo spesso faticoso ma instancabile impegno a favore dei minorati della vista.
Di seguito il Consiglio ha sottoposto all’approvazione dei soci la relazione morale e finanziaria sull’attività svolta nel 2007, le risultanze del conto consuntivo 2007 e le variazioni al bilancio preventivo 2008. L'assemblea si è conclusa con il pranzo sociale.


Film “Rosso come il cielo” al Bolzano Cinema

In ambito della 22° edizione del “Bolzano Cinema” al Filmclub
a Bolzano, Via Streiter 8/D, verrà messo in scena il film “Rosso come il cielo” di Cristiano Bortone.
Si tratta di una ragguardevole opera, la quale sostiene la sensibilizzazione riguardo alle necessità dei minorati della vista.
Il film racconta la storia vera del cieco Mirco Menacci, il quale
è diventato uno dei più importanti montatori del suono del cinema italiano.
Il film verrà proiettato nelle seguenti date: 17.04.2008 e 19.04.2008 alle ore 15.00, al Club 3.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.filmclub.it

21 febbraio: Giornata Nazionale del Braille

L'alfabeto braille
Il 21 febbraio verrà celebrata la I. Giornata Nazionale del Braille la quale é stata istituita con legge n. 126/2007. Con „Braille“ si intende la scrittura ad uso dei ciechi, ideata nell’anno 1829 dal francese non vedente Louis Braille (1809-1852) ed oggi utilizzata universalmente. La giornata sarà occasione per una riflessione e per evidenziare il grande valore del sistema di lettura e scrittura Braille. Poter leggere e scrivere è per ogni persona, e perciò anche per una persona non vedente, il requisito fondamentale per accedere alla cultura e all'informazione nonchè per l’inclusione sociale.

La scrittura Braille

Il braille è un codice tattile di lettura e scrittura utilizzato dai non vedenti. Ogni lettera si basa su una composizione di sei punti a rilievo organizzati in due colonne da tre punti ciascuna.
Variando la composizione dei punti si possono ottenere: lettere, numeri, punteggiatura, simboli matematici e anche scrivere degli spartiti musicali.

Scrivere con il punteruolo e la tavoletta
È possibile scrivere usando una tavoletta ed un punteruolo oppure tramite una macchina da scrivere. In entrambi i casi i punti vengono impressi in fogli di un certo spessore.
Per scrivere con la tavoletta ed il punteruolo i punti vengono impressi sul retro della carta; si deve perciò scrivere in senso inverso.
Le dita sentono i singoli punti per leggere
La macchina da scrivere braille
La macchina da scrivere invece é dotata di 6 tasti i quali corrispondono ai 6 punti della scrittura braille e con i quali é possibile comporre le singole lettere.
Per leggere i segni vengono toccati con il polpastrello dell'indice di una mano oppure utilizzando insieme l'indice della seconda mano e il medio di entrambe le mani. Questo necessita naturalmente di una grande sensibilità che viene sviluppata solo a mezzo di approfondito esercizio.

Lavorare al PC con il display braille
Anche nell'informatica la scrittura Braille trova uso: un Display Braille collegato al PC trasforma i contenuti del video in scrittura braille e li rende così accessibili alle persone non vedenti.

A mezzo di una specifica stampante è possibile convertire testi in scrittura Braille e stamparli.

Inoltre esistono anche delle agende elettroniche oppure degli organizer per non vedenti. L’input in questo caso avviene tramite una tastiera Braille (composta, oltre ad alcuni tasti di funzione, da 6 tasti che corrispondono ai singoli puntini della scrittura Braille) e l’output attraverso un Display Braille.

Libro "Meine Augen Mein Leben" di Barbara Pramstrahler

La copertina del libro
La copertina del libro
Da poco la nostra socia ipovedenti Barbara Pramstrahler ha presentato a Fiè il suo libro in lingua tedesca "Meine Augen Mein Leben". Nel libro tratta il tema "ipovisione" in base alle sue esperienze proprie.

Durante il nostro lavoro ci impegnamo di richiamare l'attenzione oltre che sulle necessitá ed i bisogni delle persone cieche, su quelle degli ipovedenti, cioé di quelle persone che hanno un piccolo residuo visivo.

Nella prefazione del libro si legge (tradotto dal tedesco):
Barbara è una donna che è cresciuta e che abita in un paese dell'Alto Adige. In modo semplice e ricco di umorismo descrive come ha imparato a vivere con la sua scarsa facoltà visiva. Per via del sostegno affettuoso da parte della sua famiglia, dei suoi amici, e di tutte le persone che ha incontrato fino ad ora, può vivere e lavorare autonoma- mente e necessita soltanto di pochi ausili tecnici e visivi.
Proprio perché lei non è "ne carne ne pesce", nel senso che non è ne cieca ma neanche perfettamente vedente, vive in una zona d'ombra e non viene riconosciuta facilmente come persona con un danno visivo.
Barbara Pramstrahler
Barbara Pramstrahler
Barbara parla della sua debolezza visiva e di quando viene confrontata con i suoi limiti. Mostra, che è possibile godersi le cose belle della vita nonostante i numerosi ostacoli.
Lei è riuscita ad usare la sua vena artistica la quale é stata rinforzata già da quando era piccola. Soprattutto cantare, scrivere e disegnare hanno impresso il suo atteggiamento positivo nei confronti dei suoi occhi e di se stessa.
"Cosa vedi o cosa non riesci a distinguere?" viene chiesta spesso. Quì cerca di spiegare anche questo, dal suo punto di vista.
Lei vuole incoraggiare non soltanto i minorati della vista, a godersi la vita nonostante tutto e di trovare la propria vena artistica.
Chiunque abbia voglia di farsi trascinare da questa avventura di luce e ombre, è invitato a immergersi in una di tante storie così diverse di persone minorate della vista.

È possibile avere il libro "Meine Augen Mein Leben" presso il nostro ufficio o nelle librerie.
Per il futuro è prevista anche una traduzione del libro in lingua italiana.



Settimana di sci fondo 2008 del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivedenti Bolzano

Tre sciatrici nonvedenti con una guida
Un gruppo di 4 fondisti slitta lungo le piste a velocità abbastanza elevata; tre di loro avanzano in fila indiana, l’altro invece prosegue accanto. La comitiva incontra un secondo gruppo di fondisti. Evidentemente si tratta di principianti, ai quali un istruttore sta insegnando la tecnica classica dello sci nordico. A seguito di un richiamo della guida, il primo gruppo cambia corsia per passare vicino alla compagnia di principianti, non senza però salutarsi a vicenda. Tutti indossano sia sul petto che sulla schiena una pettorina gialla con tre punti neri.
Questo è quanto si è presentato in Val Casies dal 13 al 20.01.2008, periodo durante il quale il Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivedenti Bolzano ha svolto la sua 27. settimana di sci fondo. I partecipanti al corso di sci nordico, di età compresa tra i 9 e oltre gli 80 anni, erano divisi in diversi gruppi a seconda delle loro capacità e della loro preparazione sportiva. Guidati da accompagnatori esperti, hanno intrapreso quotidianamente di mattino e di pomeriggio le loro escursioni oppure hanno perfezionato la loro tecnica sciistica. Chi non era interessato a sciare ha passato le giornate ciaspolando o passeggiando. Alla sera il gruppo di 45 persone provenienti dall'Alto Adige, dal resto d'Italia e dalla Germania si é ritrovato all'Hotel Waldruhe dove alloggiava, nella sauna o in piscina, o a cena, la quale era sempre ottima, oppure al bar a chiacchierare.
Un sincero ringraziamento da parte del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivedenti va alla guida tecnica nonché istruttore Hermann Taferner e agli accompagnatori per il loro prezioso aiuto; alla Sezione Provinciale di Bolzano dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus nonché alla Banca Popolare dell'Alto Adige per il sostegno finanziario e all'Associazione Turistica della Val Casies per la generositá riguardo la preparazione e l'utilizzazione delle piste. Tutti loro hanno contribuito alla buona riuscita dell'iniziativa e hanno reso possibile agli sciatori ciechi o ipovedenti di praticare per un'intera settimana questo stupendo sport invernale.

Due partecipanti che sciano
Il meraviglioso paesaggio innevato
Alcuni partecipanti passeggiano nella neve