1. Vai alla navigazione
  2. Vai al contenuto
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti OnlusSezione Provinciale di Bolzano

Sintesi delle attività lavorative nell'anno 2016

Di seguito è possibile scaricare un riassunto delle attività lavorative svolte dai Consiglieri e dall'ufficio sezionale nell'anno 2016.

Giornata Nazionale del Cieco e Festa Prenatalizia dell’Unione

Domenica 18 dicembre 2016 ha avuto luogo presso il Centro Ciechi St. Raphael la "Giornata Nazionale del Cieco" e la nostra consueta festa prenatalizia. Più di 160 persone tra ciechi e ipovedenti assieme ai loro accompagnatori o familiari provenienti da tutta la Provincia hanno colto l’occasione di incontrarsi per curare i contatti con la nostra associazione e altri minorati della vista. È uno dei tanti momenti di socializzazione e aggregazione che la nostra Onlus organizza.
La Santa Messa è ogni anno un momento molto amato dagli associati
La giornata è iniziata con la Santa Messa celebrata da don Vito Dejaco e accompagnata dalla banda musicale di Gries.
La messa è sempre dedicata in questa occasione oltre che ai ciechi e gli ipovedenti, agli accompagnatori e ai loro familiari, cosi come a tutti i nostri amici, deceduti. È stata inoltre ricordata la scomparsa di Francesco Catino che ci ha lasciati il 17 dicembre 2015 e dell’ex vicepresidente Dorino Cestarollo. Dopo la messa hanno preso la parola le autorità presenti e hanno rivolto i loro saluti ai minorati della vista. Abbiamo avuto l’onore di avere come ospite il Presidente dell’Associazione dei ciechi e degli ipovedenti del Tirolo prof. Klaus Guggenberger . Hanno seguito il suo intervento Elisabeth Gitzl, direttrice del Centro Ciechi e Nikolaus Fischnaller, Presidente del Centro Ciechi.
Per finire Gabi Bernard, segretaria UICI Alto Adige, ha fatto un resoconto veloce delle attività svolte dalla nostra Onlus durante l’intero anno.
Il presidente dott. Valter Calò si rivolge ai soci e amici presenti
Durante i festeggiamenti è stato inoltre presentato il nuovo sito internet dell’Unione accessibile a ciechi e ipovedenti. Negli ultimi mesi questo è stato modernizzato, dandogli un nuovo aspetto grafico, e riprogrammato in modo tale da permettere una visualizzazione ottimizzata sugli smartphone e i tablet, dispositivi oggigiorno in largo uso. Naturalmente sono stati mantenuti i criteri per rendere il sito accessibile ai visitatori minorati della vista. Le tecnologie moderne offrono alle persone con minorazioni visive tante possibilità di accedere a informazioni. Per poter fruire di questo mondo digitale, dette persone dipendono però dal fatto, che i siti internet vengano creati con determinate caratteristiche. Queste sono ad esempio: testo strutturato in modo chiaro, immagini e grafiche accompagnate da un testo descrittivo, denominazioni precise ed espressive dei link. Per i visitatori ipovedenti è stato utilizzato un carattere lineare ed è prevista la possibilità di adattare il contrasto o aumentare le dimensioni dei caratteri.
Klaus Guggenberger dell'Associazione Ciechi del Tirolo
Il personale dell'Unione impegnato a rinnovare le iscrizioni
Quest’anno sono stati omaggiati due soci iscritti da 50 anni alla nostra Unione: Bruno Omicini e Riccardo Zanin. A loro è stata consegnata una medaglia per la loro fedeltá nei confronti della nostra associazione con una lettera del Presidente Nazionale Mario Barbuto.
Inoltre è stata presentata la prima edizione del premio del Presidente, scelto e pagato da lui, ma votato da tutto il Consiglio Direttivo. Le caratteristiche del premio dedicato a ciechi o ipovedenti della nostra Provincia sono che si sia distinto durante l’anno o che abbia passato un momento difficile.
La giuria durante il Consiglio di venerdì 16 dicembre ha valutato parecchi nomi, ma alla fine ha deciso ad unanimità il vincitore Fritz Vieider. Dopo tutti questi discorsi è seguito il pranzo sociale offerto dalla nostra Unione.
Dott. Valter Calò ringrazia il socio Omicini per i 50 anni di iscrizione all'Unione
Fritz Vieider alla consegna del "Premio del Presidente"

Chiusura dell’ufficio sezionale

Informiamo, che gli uffici sezionali rimangono chiusi per il ponte dell'Immacolata in data 08.12.2016 e 09.12.2016 nonché per ferie dal 27 al 30.12.2016.

Nuove convenzioni per i soci presso tre medici oculisti

Previo esibizione della tessera associativa regolarmente rinnovata per l'anno in corso, i soci possono fruire di condizioni speciali presso negozi, medici, servizi ecc. All'elenco delle condizioni speciali si sono aggiunti tre specialisti in oculistica, che hanno annunciato di applicare ai nostri soci degli sconti, e precisamente:
- Dott.ssa Patrizia Gilmozzi - Laives, Egna: Sconto del 30% sulla visita.
- Dott. Philipp Überbacher - Bolzano: Sconto sulla visita.
- Dott. Tito Bertoni - Brunico: Sconto del 30% sulla visita.
La lista completa delle condizioni speciali si trova qui sotto facilitazioni e servizi per i soci.

Presenza dell'Unione con un stand informativo ai mercatini di natale a Bolzano

Locandina sull'iniziativa
L'UICI Alto Adige parteciperà con uno stand a Bolzano al Mercatino della Solidarietà in data 03.12. in Piazza del Grano nonché alla Festa delle Api in data 08.12. in Via Resia e zone limitrofe. In tali occasioni sarà informata la popolazione sulle attività dell'Unione e sui servizi offerti. Inoltre saranno distribuiti a favore della sezione il "Südtiroler Hauskalender 2017" nonché delle confezioni regalo di cioccolata. Invitiamo tutti a diffondere questa notizia e di visitarci agli stand.

"Südtiroler Hauskalender 2017" a favore dell'Unione - distribuzione in tutta la Provincia

copertina Südtiroler Hauskalender
Anche quest'autunno per sostenere l’attività dell’Unione verrà distribuito il "Südtiroler Hauskalender" (in lingua tedesca) a favore dell'Unione Ciechi e Ipovedenti.
In questa campagna di autofinanziamento possiamo contare sull’aiuto di oltre 30 volontari, tra i quali molti soci; a loro con l’occasione, va il nostro più sincero ringraziamento.
Il libro-calendario sarà ottenibile anche presso la sede dell’Unione a Bolzano, in Via Garibaldi n. 6. Contiene un articolo sulla vita e sull’operato del nostro Ex-Presidente Josef Stockner, che, come è noto, era al vertice della nostra Sezione per quasi 50 anni e a tutt’oggi collabora nel Consiglio Direttivo. Il calendario contiene inoltre poesie e racconti, narrative, nozioni naturalistiche e concetti interessanti, il tutto corredato in 200 pagine con numerose immagini; potrebbe essere una bella idea regalo.

Un ringraziamento a Hermann Taferner per quasi 40 anni di impegno a favore di ciechi e ipovedenti

Josef Stockner ringrazia Hermann Taferner
Da quasi 40 anni Hermann Taferner si è attivato in qualitá di volontario a favore delle persone minorate della vista dell’Alto Adige. L’ultima settimana di escursioni in montagna è stata occasione per esprimere un cordiale ringraziamento.
L’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige organizza da oltre 20 anni una settimana di escursioni in montagna. Questa si è tenuta in tutte le zone della Provincia.

Hermann Taferner
La guida montana Hermann Taferner annualmente ha scelto le escursioni giornaliere, le ha preparate accuratamente, svolto i sopralluoghi necessari e guidato il gruppo. Taferner ha ideato questa iniziativa assieme a Karl Schmuck, il quale purtroppo è deceduto ormai da 10 anni, la settimana montana ancora oggi è molto amata dai soci appassionati di montagna. Ma già prima di questo incarico Taferner si è adoperato a favore dei non vedenti e ipovedenti, svolgendo da organizzatore tecnico per numerose settimane di sci fondo e accompagnando i minorati della vista in tandem. Ogni sua attività è sempre stata effettuata in qualità di volontario. Per questo impegno durato quasi 40 anni è stato espresso ufficialmente il riconoscimento da parte dell’Associazione in occasione dell’ultima edizione del soggiorno montano (vedasi foto). Particolarmente bello è che per il gruppo Taferner funge sempre da amico.

Settimana di escursioni in montagna a Monzoccolo

Foto di gruppo
La consueta settimana di escursioni in montagna organizzata dall'Unione Ciechi e Ipovedenti si é svolta dal 4 al 10.09.2016 a Verano sul Monzoccolo. Il gruppo di 16 minorati della vista e 12 accompagnatori ha alloggiato presso l'Hotel Alber. Ogni giorno sono state proposte due gite di diversa difficoltà, anche le camminate più semplici hanno durato però almeno 5 ore. Durante la settimana sono state raggiunte le Malge Wurzer e Verano, il Möltner Kaser e Auerner Joch con la relativa Malga, si è giunti da Falzeben alla Malga Zuegg, da Merano 2000 alla Malga Öttenbacher e i più allenati sono proseguiti fino al piccolo e grande Monte Catino (2422m) nonché partendo da Schermoos al Jenesiener Jöchl, al Möltner Kaser e avanti fino agli omini di pietra (2010m).
durante una camminata
i partecipanti nonvedenti si fanno guidare dai loro accompagnatori
due maialini
le pietanze favolose al Hotel Alber
Un giorno si è partiti da Falzeben con la seggiovia Piffing fino a Merano 2000 per proseguire poi fino alla malga Merano e al lago Kratzberger. L’ultimo giorno il gruppo ha camminato sul Salto fino al rifugio Edelweiss e a San Genesio dove tutti sono trovati per il pranzo per concludere la settimana. Un ringraziamento speciale va agli accompagnatori vedenti che hanno possibilitato ai partecipanti affetti da un disturbo visivo di trascorrere nuovamente un periodo stupendo nelle Montagne dell’Alto Adige.
é stato possibile accarezzare anche i cavalli
il paesaggio
Foto di gruppo

13 ottobre - Giornata Mondiale della Vista

Oggi nonvedenti e ipovedenti sensibilizzano i cittadini sul valore della vista e sull’importanza della prevenzione in campo oculistico. I stand informativi vengono allestiti a Bolzano dalle ore 10.00-18.00 nell'atrio dell'Ospedale e al Ponte Talvera (lato S. Quirino). Tra l'altro viene distribuito un opuscolo informativo appositamente creato nonché un gadget.
Il Presidente Dott. Valter Calò informa sull'iniziativa
Il Presidente Dott. Valter Calò informa sull'iniziativa
Inoltre sono state offerte ai cittadini delle visite di prevenzione oculistiche gratuite, in tutta la Provincia di Bolzano (le prenotazioni sono però già chiuse). Gli oculisti che hanno aderito all’iniziativa fornendo gratuitamente la loro professionalità sono i seguenti. Si ringrazia cordialmente per questa preziosa collaborazione.
Dr. Conci Paolo - Bolzano, Dr. Unterhofer Herwig - Bolzano, Dr. Überbacher Philipp - Bolzano, Dr. Dengg-Kusstatscher Barbara - Bolzano, Dr. Bertoni Tito - Brunico, Dr. Tasser Johann - Molini di Tures, Dr. Erlacher Markus - Varna, Dr. Augschöll Anna Elisabeth - Merano, Dr. Gilmozzi Patrizia - Laives.

Obbiettivo della campagna é di informare sull'importanza di tenere sotto controllo la propria vista a tutte le età, anche se non si accusano disturbi o difetti visivi. È inoltre importante una protezione degli occhi da raggi ultravioletti usando occhiali scuri con filtri a norma di legge o in situazioni di pericolo. Durante le attività della vita quotidiana è importante fare sempre attenzione ad un’adeguata illuminazione in modo da evitare un affaticamento dell'occhio. Inoltre sono utili una alimentazione e abitudini sane.
Nelle immagini alcuni momenti della conferenza stampa tenutasi ieri alla quale hanno partecipato anche l'Assessora Dott.ssa Martha Stockner nonché alcuni oculisti per presentare l'iniziativa.
La stampa ha mostrato grande interesse per il tema
La stampa ha mostrato grande interesse per il tema
da sinistra a destra: Monica Bancaro, Assessora Dott.ssa Martha Stocker, Dott. Valter Calò, Dott. Philipp Überbacher, Dott. Tito Bertoni
da sinistra a destra: Monica Bancaro, Assessora Dott.ssa Martha Stocker, Dott. Valter Calò, Dott. Philipp Überbacher, Dott. Tito Bertoni

Gita Sociale a Padova

Alcune foto della Gita dei Soci che il 24.09.2016 ha portato un gruppo di 60 persone a Padova.
Una tipologia di piante acquatiche presenti nell'orto
In mattinata è stato visitato il famoso Orto Botanico che fu istituito nel 1545. Nel 1997 è stato inserito come bene culturale, nella lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO con la seguente motivazione: “L’Orto Botanico di Padova è all’origine di tutti gli orti botanici del mondo e rappresenta la culla della scienza, degli scambi scientifici e della comprensione delle relazioni tra la natura e la cultura."
Dopo il pranzo gustato in compagnia nel pomeriggio é stato possibile visitare la Basilica di S. Antonio o il centro storico.
La guida descrive e fa toccare ai partecipanti alcune piante
La guida descrive e fa toccare ai partecipanti alcune piante
Il gruppo ammira una singolare specie di piante acquatiche la Euryale Ferox
Il gruppo ammira una singolare specie di piante acquatiche la Euryale Ferox
Una piantina tattile del giardino
Una piantina tattile del giardino
Il santuario di S. Antonio
Il santuario di S. Antonio

Iniziative di sensibilizzazione in occasione della Giornata Mondiale della Vista

Locandina Giornata Mondiale della Vista 2016
Il secondo giovedì di ottobre ricade la Giornata Mondiale della Vista (quest’anno il 13 ottobre), promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità IAPB (International Agency for the Prevention of Blindness). La nostra Associazione, consapevole che prevenire ed informare, risulta uno strumento necessario e fondamentale per evitare minorazioni visive e difficoltà che potrebbero limitare l’autonomia e la mobilità dei cittadini, coglie l’invito della IAPB e cercherà di sensibilizzare la popolazione ad un attento controllo di organi sensoriali così importanti e delicati che spesso sono trascurati. Parecchie patologie degenerative degli occhi possono essere messe sotto controllo, se preventivamente diagnosticate. La ricerca in campo medico è molto attiva e presenta ogni anno innovazioni sia nella cura che nella diagnosi.

Le iniziative che saranno attuate si articoleranno, come di consueto, in diversi interventi: distribuzione nelle piazze delle città di un opuscolo informativo appositamente creato nonché di un gadget e assoluta novità, visite di prevenzione oculistiche gratuite, in tutta la Provincia di Bolzano. Le visite saranno effettuate nella settimana del 13.10. I medici oculisti effettueranno un esame preventivo sul Glaucoma e le Maculopatie. Queste patologie hanno la più alta percentuale di cecità o ipovisione se non preventivamente diagnosticate.
Gli interessati sono pregati di prenotarsi per le visite entro il 07.10.2016 contattando l'ufficio sezionale al numero: 0471-971117. I posti a disposizione sono limitati
I medici che hanno aderito all’iniziativa fornendo gratuitamente la loro professionalità sono i seguenti. L'Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti Alto Adige li ringrazia cordialmente.

  • Dott. Conci Paolo, Bolzano - Piazza Alexander Loew Cadonna 4
  • Dott. Unterhofer Herwig, Bolzano - Via Cassa di Risparmio 7
  • Dott. Überbacher Philipp, Bolzano - Via Cassa di Risparmio 2
  • Dott.ssa Dengg-Kusstatscher Barbara, Bolzano - Via Museo 29
  • Dott. Bertoni Tito, Brunico - Via Josef Seeber 14
  • Dott. Tasser Johann, Molini di Tures - Piazza Beniamino 2
  • Dott. Erlacher Markus, Varna - Via Isarco 1 Löwencenter
  • Dott.ssa Augschöll Anna Elisabeth, Merano - Via Mainardo 2
  • Dott.ssa Gilmozzi Patrizia, Laives - Via N. Sauro 11

Durante una conferenza stampa che si terrà il 12.10.2016 e alla quale parteciperá anche l'Assessora alla Salute, Sport, Politiche Sociali e Lavoro, Dott.ssa Martha Stocker si illustreranno i piani di prevenzione e sensibilizzazione programmati in tutto l’Alto Adige.
Gli Stand informativi saranno allestiti il 13.10.2016 a Bolzano, uno al Ponte Talvera/lato S. Quirino e l’altro presso l'atrio dell'ospedale, dove dalle ore 10.00 alle 18.00 saranno presenti funzionari e soci dell'Unione, per sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione nonché per informare sull'attività della nostra ONLUS.
Attenzione! Prima di diventare nostri soci, Vi invitiamo a prevenire ogni disturbo visivo correttamente, sottoponendoVi annualmente a visite oculistiche di controllo presso medici oculisti.
Per maggior informazioni sulla prevenzione invitiamo a visitare la pagina dedicata del nostro sito Prevenzione.

Riscontro Plaus Aktiv - (Un)sichtBar 2016

Di seguito é possibile scaricare una lettera che con grande piacere ci è pervenuta dall'associazione Plaus Aktiv (in lingua tedesca). La collaborazione fra le nostre due associazioni in occasione del Genussfest'l 2016 è stato un vero successo!


Numeri vincenti Lotteria Louis Braille 2016

Di seguito é possibile scaricare la comunicazione ufficiale con i numeri vincenti dell'estrazione Premio Louis Braille 2016.
Ringraziamo vivamente tutti coloro che hanno acquistato un biglietto della lotteria e con ciò hanno contribuito a raccogliere preziose risorse economiche per la nostra Associazione!


Mostre di ausili per ciechi e ipovedenti in diverse zone della Provincia

lente d'ingrandimento
lente d'ingrandimento
Ad inizio novembre il Centro Ciechi St. Raphael organizza delle mostre di ausili in varie zone dell'Alto Adige, durante le quali potranno essere visionati e provati diversi aiuti per la vita quotidiana.
Ad esempio ausili ingrandenti, sistemi elettronici di lettura, orologi parlanti e tattili, telefoni o cellulari con tasti grandi o con sintesi vocale, termometri per la febbre parlanti.
Sarà sempre presente un collaboratore della nostra Unione per fornire consulenza riguardo a vari adempimenti burocratici, la richiesta di pensioni per ciechi civili, il finanziamento di ausili ecc.
Le singole date di svolgimento (orario di apertura sempre dalle ore 10.00 alle ore 17.00):
  • 03.11. a Bressanone, Via Roma 9, c/o Forum Bressanone
  • 05.11. a Brunico, Piazza del Municipio 8, c/o la vecchia palestra.
  • 07.11. a Prato allo Stelvio, Via Croce 4/c, „Aquaprad“
  • 09.11. a Merano, Via Goethe 15, alla Liebeswerk, c/o il parterre del Foyer
  • 11.11. e 12.11. a Bolzano al Centro Ciechi St. Raphael, Vicolo del Bersaglio 36.


Soggiorno marino dell'Unione a Tirrenia

Il soggiorno marino dell'Unione quest'anno si è svolto dal 18 giugno al 1. luglio 2016. Come sempre, i partecipanti non vedenti e ipovedenti, hanno apprezzato di poter trascorrere 14 giorni al mare. Alcuni si sono spostati autonomamente nel Centro Vacanze "Le Torri" dell'Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti a Tirrenia, altri si sono fatti accompagnare da un parente o amico, due minorati della vista erano accompagnati dal loro cane guida. 53 persone hanno aderito all'iniziativa.
foto di gruppo
foto di gruppo
in spiaggia
in spiaggia

Plaus: Festa del Gusto e di sensibilizzazione sul tema della disabilità visiva

Locandina dell'iniziativa
Plaus Aktiv e l'Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS - Alto Adige organizzano un evento festivo di sensibilizzazione il quale si svolgerà il 14 agosto in occasione della festa delle famiglie denominata “Genussfest'l Plaus” in centro paese a Plaus (vicino a Naturno).

Presso il Municipio, sia adulti che bambini potranno degustare in forma gioconda vini e succhi di frutta delle nostre terre in una situazione di buio totale. Ci sarà uno scambio dei ruoli: Persone cieche o ipovedenti, cioè le persone che di solito vengono accompagnate, diventano guide e accompagnano gli ospiti vedenti al bar.
Però anche al di fuori di questa iniziativa la Festa del Gusto offre tante belle cose agli ospiti, siano grandi o piccoli, vedenti o minorati della vista, e precisamente stand gastronomici con una speciale cucina di prodotti dell'Alto Adige, un mercato del contadino, dimostrazioni di vecchie mansioni artigianali ecc. (vedasi locandina in allegato).
Invitiamo tutti alla festa, di visitarci presso il Municipio, di portare tanti amici e di divulgare questa informazione.

In occasione della festa a Plaus saranno inoltre venduti i biglietti della Lotteria Louis Braille il ricavo della quale va a favore dell'Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige. L’estrazione è prevista per l’8 settembre, primo premio 500.000 Euro.

Opera Carmen all'Arena di Verona

18 persone il 29 luglio 2016 hanno partecipato al viaggio a Verona, dove é stata messa in scena l'opera Carmen di Georges Bizet all'Arena di Verona. Come ogni anno i minorati della vista con i loro accompagnatori si sono goduti la meravigliosa musica.
Foto di gruppo prima di entrare nell'Arena

I biglietti per la Lotteria Nazionale "Premio Louis Braille 2016" sono disponibili da subito presso l'ufficio sezionale

Locandina a livello nazionale sulla iniziativa di Fundraising
Presso l'ufficio sezionale da subito sono disponibili i biglietti per la Lotteria Nazionale che ha preso il nome dall'inventore della scrittura per non vedenti. Con l'acquisto di un biglietto a 3 euro é possibile sostenere l'attivitá della nostra associazone a favore dei minorati della vista dell'Alto Adige. L'estrazione avverrá il giorno 8 settembre, primo premio 500.000 Euro *.
I biglietti vengono venduti anche in occasione della giornata nazionale dedicata all'iniziativa "La fortuna è cieca" presso vari stand informativi della nostra associazione:
- 24.06.2016 dalle ore 9.00 alle ore 19.00 presso l'atrio dell'Ospedale di Bolzano, via Böhler 5
- 25.06.2016 dalle ore 10.00 alle ore 19.00 a Bolzano presso il Ponte Talvera, lato S. Quirino
Ringraziamo per il sostegno e auguriamo buona fortuna per l'estrazione!
Quì è possibile collegarsi a un breve spot audio su Youtube.

* Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica. Per informazioni sulle probabilità di vincita consulta il sito www.lottomaticaitalia.it/lotterie-braille/lotterie_in_corso.html o www.agenziadoganemonopoli.gov.it

Servizio sociale volontario e servizio civile provinciale

servizio di accompagnamento
Cerchiamo una persona interessata a svolgere il Servizio Sociale oppure il Servizio Civile Provinciale presso l'Unione.
Le mansioni del volontario sono: collaborazione in segreteria (commissioni, spedizione posta, fare fotocopie, semplici lavori d'ufficio ecc.), sostegno ai dirigenti, collaboratori e soci minorati della vista (accompagnamento, lettura, andare a passeggio ecc.) I progetti avranno come centro operativo prevalente la sede dell’associazione e la città di Bolzano.
Per il servizio civile possono candidarsi persone di età compresa tra i 18 e 28 anni. Sono previste 20 ore settimanali, le quali possono essere stabilite tenendo conto delle esigenze dei volontari; è comunque gradita la presenza durante la settimana sia di mattina che di pomeriggio. La durata unica del servizio è di 12 mesi. Come retribuzione sono previsti € 450,00 mensili.
Il servizio sociale è rivolto invece a persone di età superiore ai 29 anni. Sono previste 20 ore settimanali, le quali possono essere stabilite tenendo conto delle esigenze dei volontari; è comunque gradita la presenza durante la settimana sia di mattina che di pomeriggio. Come retribuzione sono previsti 360,00 € mensili. Quale durata del servizio possono essere stabiliti 8, 16, 24 oppure 32 mesi.
Il servizio prenderà avvio presumibilmente a settembre 2016.
Gli interessati sono pregati di contattarci entro metà luglio: tel. n. 0471/971117 – info@unioneciechi.bz.it
Vi preghiamo di diffondere questa possibilità anche tra eventuali interessati (casalinghe che cercano un'attività fuori casa, studenti che desiderano guadagnare qualcosina, pensionati che hanno a disposizione del tempo libero...)
Ulteriori informazioni sono reperibili anche alla pagina www.unioneciechi.bz.it e www.provincia.bz.it

Grazie!

Aggiornata la convenzione per i soci presso i negozi Trony

Locandina Convenzione Trony
La convenzione per i soci dell'Unione presso i negozi Trony (Gruppo Leonardelli) di Bolzano e Bressanone é stata variata e ora prevede le seguenti agevolazioni per i soci effettivi e sostenitori della nostra Sezione Provinciale che presentano la tessera associativa in corso di validità:
Sconto del 5% su TV, Telefonia, Informatica, Elettronica e Sconto del 10% su Grandi e Piccoli Elettrodomestici. (Non è cumulabile con altre offerte o promozioni in corso, e non comprende prodotti Apple, carte telefoniche, ricariche, servizi e cofanetti regalo). È necessario sottoscrivere la tessera Fan Card Trony gratuita. La promozione é valida esclusivamente nei negozi Trony a Bolzano in Via Resia 12/R e a Bressanone in viale Stazione 28.

Ulteriori Ambulatori Veterinari convenzionati per accordo cani guida

Tre ulteriori Ambulatorio Veterinari hanno dato la propria disponibilità a sostenere i nostri soci. Perciò é possibile usufruire del pacchetto salute gratuito per cani guida anche a Merano, Chiusa e San Candido presso:

Ambulatorio Veterinario Merano Centro - Kleintierpraxis Meran Zentrum
Dr. Lukas Frühauf - Dr. Cristina Spampinato

39012 Merano/Meran, Via Roma 58-60 Romstrasse, Tel. 0473 238348
E-Mail: vet.meranocentro@gmail.com

Ambulatorio Veterinario Chiusa – Kleintierpraxis Klausen
Dr. Pieri e Dr. Hartmann

39043 Chiusa/Klausen, Via Stazione 43 Bahnhofstraße, Tel. 0472 847273 - 3406897718
E-mail: info@vetklausen.eu

Tierarztpraxis Dr. Alois Furtschegger - Ambulatorio Veterinario
39038 Innichen/San Candido, Josef-Walter-Str. 10, Tel. 0474 916273 - 3482228148
E-Mail: info@tierarzt.it

17 maggio: conferenza stampa su accordo per assistenza sanitaria ai cani guida

Si è tenuta martedì 17 maggio 2016 presso la sede UICI una conferenza stampa per presentare l’accordo per l’assistenza sanitaria ai cani guida fra la nostra Unione e l'Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Bolzano.

da sinistra a destra: in piedi dott. Valter Calò, dott. Franz Hintner, dott. Simon Kirchler - sedute Tasselli Laura e Kerschbaumer Evi proprietarie di cane guida
da sinistra a destra: in piedi dott. Valter Calò, dott. Franz Hintner, dott. Simon Kirchler - sedute Tasselli Laura e Kerschbaumer Evi proprietarie di cane guida
Il Presidente dell’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige dott. Valter Calò, il presidente dell’Ordine dei medici Veterinari della Provincia di Bolzano dott. Franz Matthäus Hintner nonché il membro del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici Veterinari dott. Simon Kirchler hanno presentato il nuovo progetto. L'accordo prevede che gli ambulatori veterinari della nostra Provincia, su base volontaria, offrano annualmente un pacchetto salute gratuito per i cani guida dei soci dell'Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige.

Il pacchetto comprende:
Vaccinazioni, sverminazioni e due visite generiche sullo stato di salute degli animali ogni anno.
Per usufruire del servizio è necessario che:
  • i cani guida abbiano il tesserino rilasciato dalle scuole di addestramento;
  • i non vedenti esibiscano al veterinario la tessera associativa UICI Alto Adige.
da sinistra a destra Ilaria Frenez con il suo cane guida Ambra, Laura Tasselli, dott. Valter Calò, dott. Franz Hintner
I cani guida hanno un costo molto elevato per l’addestramento, ma sono soprattutto molto importanti per chi necessita del loro aiuto per la mobilità, come hanno confermato le proprietarie di cani guida presenti alla conferenza stampa.
L'accordo, che è il primo di questo genere a livello italiano, rappresenta uno sostegno per i minorati della vista da parte dei Veterinari aderenti e aiuta a mantenere in salute il loro amico e fedele accompagnatore.
Inoltre ha lo scopo di certificare lo stato di salute di questi animali, che alcune volte subiscono intemperanze da parte di esercizi pubblici, violando palesemente la legge.

L'Unione Ciechi e Ipovedenti Onlus Alto Adige ringrazia l'ordine dei Medici Veterinari nonché gli ambulatori convenzionati per la sensibilità dimostrata nonché per il sostegno concreto a favore delle persone minorate della vista con cane guida.
Lista dei Veterinari convenzionati al 17.05.2016:

Ambulatorio Veterinario dott. Armando Mulciri
39030 La Valle
Pederoa 17 zona industriale
Tel. 0471 843218 Ambulatorio
Tel. 3355433699 dott. Mulciri
Tel. 3402635101 dott.ssa Mariani

Ambulatorio Veterinario dott. Biagio Amendola
39030 San Lorenzo
Via Josef-Renzler 27
Tel. 3484206469

Kleintierpraxis - Ambulatorio per piccoli animali Dr. med. vet. Ingrid Hora-Egger
39032 Sand in Taufers/Campo Tures
Bachrain 2
Tel 0474 678719, Fax 0474 687536
Email: ingrid.egger@brennercom.net

Kleintierpraxis Kaltern Dr. Patrick Andergassen
39052 Kaltern
Bahnhofstr. 10,
Tel. 0471 965040
E-Mail: info@animaldoc.it

Vetclinic Clinica Veterinaria - Tierklinik Dr. Georg Moser & Dr. Simon Kirchler
39100 Bolzano/Bozen
Via Tre Santi 1F Dreiheiligengasse
Tel. 0471 283040
Email: Vetclinic@vodafone.it

Clinica Veterinaria Centro Storico di Bolzano dott. Vincenzo Mulè
39100 Bolzano
Via dei Vanga 51/A
Tel. 0471 976158
Email: clinicacentrostorico@gmail.com


Pellegrinaggio a Santiago de Compostela (Spagna)

Hubert Perfler, coordinatore della commissione nazionale UICI sport, tempo libero e turismo sociale, intende organizzare per conto dell’Unione Ciechi e Ipovedenti Nazionale un pellegrinaggio dal 17 agosto al 3 settembre a Santiago de Compostela (Spagna).
Il numero massimo di partecipanti è di 38, compresi i collaboratori e i coordinatori. Attualmente ci sono ancora posti disponibili. Informiamo che il partecipante cieco assoluto deve avere un accompagnatore a causa del percorso in alcuni punti dissestato.
La richiesta di partecipazione è da inviare all'indirizzo e-mail hubert_perfler@alice.it . Il diritto a partecipare è determinato in base all'ordine cronologico di ricezione delle adesioni.
Ottenuta la conferma di prenotazione, entro e non oltre 15 giorni l’interessato dovrà inviare allo stesso indirizzo e-mail copia del biglietto aereo per Santiago de Compostela (Spagna), dallo stesso procuratosi per poter scegliere così il luogo di partenza più comodo, e versare una caparra di € 250,00. Solamente a questo punto si è accreditati come partecipanti.
Successivamente, entro venerdì 1 luglio dovrà essere versato il saldo. Il costo approssimativamente stimato si aggira attorno ai 850,00 euro.
Per ulteriori informazioni e per consultare il programma completo Vi invitiamo a consultare il comunicato della Sede Centrale al seguente link: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/TestoCirc.asp?id=5239 oppure di contattare la sezione UICI di Trieste al numero 040/768046.

Assemblea Annua: i soci dell'Unione riflettono sull'anno di attività 2016 - proseguono i molteplici lavori sotto la nuova direzione

Il Presidente Dott. Valter Calò da il benvenuto ai soci
Sabato 16 aprile 2016 si è svolta a Bolzano l'Assemblea Annua della nostra Associazione. Il direttivo ha sottoposto ai soci la relazione morale 2015, i documenti contabili e i programmi di attività per l'approvazione. Erano presenti i soci effettivi e loro accompagnatori, i soci sostenitori, il membro della Direzione Nazionale UICI Dott. Vincenzo Zoccano nonché il rappresentante dell'associazione ciechi ed ipovedenti del Tirolo del Nord Anton Klotz. Fra le associazioni per minorati della vista del Nord e del Sud Tirolo esiste da tanti anni un'amicizia ed entrambe si sono dette pronte ad approfondire progettualità da redigere in collaborazione transfrontaliera. L'assemblea si è conclusa come di consueto con il pranzo sociale.

Di seguito la relazione sull'attivitá 2015 da scaricare.
Molti soci hanno partecipato ai lavori dell'Assemblea

Presentazione libro su Slashradio

Giovedì 21 aprile alle ore 16 verrà presentato in radio web il libro „L’uomo che disse no a Hitler - Josef Mayr-Nusser, un eroe solitario“ di Francesco Comina sull'Altoatesino Josef Mayr-Nusser. La trasmissione verrà condotta da Luisa Bartolucci e in collegamento telefonico ci saranno il giornalista scrittore Francesco Comina e il nostro presidente UICI Alto Adige dott. Valter Calò.

Di seguito il link per scaricare il comunicato della nostra Sede Centrale contenente tutti i dettagli nonché quello di Slashradio per ascoltare la trasmissione.
Comunicato: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/TestoCirc.asp?id=5288
Slashradio: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp

Tutte le trasmissioni di Slashradio vengono inserite nell'archivio multimediale sul sito dell'UICI sotto il titolo "le interviste di Slashradio" dove é possibile scaricarle in ogni momento. https://www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale/

Richiesta di destinare il 5 per mille dell’imposta sui redditi alla nostra Unione

Dacci il Cinque! Firma per la solidarietà - Eine Unterschrift der Solidarität
Anche quest’anno i contribuenti hanno la possibilità di destinare, senza spendere nulla, la quota del 5 per mille delle proprie tasse alla Sezione Provinciale di Bolzano dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ONLUS, anziché allo stato, indicando durante la stesura della dichiarazione dei redditi (730/2016 oppure UNICO 2016 PF) il codice fiscale della nostra associazione: 80015390216.


Anche coloro che non devono redigere alcuna dichiarazione dei redditi possono sostenerci inserendo sul modulo per la destinazione del 5 per mille allegato al modello CU Certificazione Unica 2016, il nostro codice fiscale, firmando due volte e consegnandolo poi all’ufficio postale oppure al nostro ufficio in Via Garibaldi 6 a Bolzano.


Chiediamo di sfruttare questa possibilità e di divulgarla tra i propri familiari e conoscenti, per l’Unione questo metodo di finanziamento è di grande aiuto, in quanto i contributi da parte degli enti pubblici e di privati diventano sempre meno e nonostante i nostri sforzi di lavorare in economia, le spese correnti aumentano.

Per ulteriori chiarimenti siamo a Vostra completa disposizione. RINGRAZIAMO FIN D’ORA DI CUORE!


Stesura della dichiarazione dei redditi (mod. 730, UNICO ecc.) tramite il Centro di Assistenza Fiscale (CAF) ACLI

importante
Riguardo alle dichiarazioni dei redditi 2016 Vi comunichiamo, che la nostra Unione non ha rinnovato la convenzione con il CAF ANMIL per il corrente anno.
È stata però stipulata una convenzione per i nostri soci e loro familiari/accompagnatori con il centro di assistenza fiscale Caf ACLI con sede principale in Bolzano, Via Alto Adige 28.
Invece della tariffa ordinaria che varia a seconda del reddito e alla tipologia di dichiarazione, per la nostra Associazione è stata accordata una tariffa fissa di Euro 40,00 per tutti i modelli, Unico 2016, 730/2016 singolo o congiunto.
Chi volesse approfittare della convenzione può già da subito rivolgersi al CAF ACLI per prendere appuntamento, telefonicamente allo 0471-301689 o per mail all’indirizzo:
bolzano@acliservice.acli.it comunicando di essere iscritto all’Unione Ciechi e portando con se la tessera associativa in occasione dell’appuntamento.

È possibile accordare l’appuntamento presso le seguenti sedi:
- Bolzano Sede Principale, Via Alto Adige 28
- Bolzano c/o Parrocchia San Giovanni Bosco, Via Sassari 4
- Laives c/o centro giovanile Don Bosco, Via Kennedy 94
- Egna c/o patronato ACLI, Via Portici
- Appiano c/o circolo ACLI, Via S. Anna 6
- Merano c/o circolo ACLI, Via Adige 22

Oltre alle dichiarazioni dei redditi, per tutti i servizi fiscali a pagamento offerti dal CAF durante tutto l'anno la convenzione prevede uno sconto del 20% sulle tariffe in vigore, ad esempio per la gestione lavoratori domestici (colf&badanti), assistenza nei contratti di locazione (stesura contratti, IMI, registrazione, cedolare secca), dichiarazioni di successione ecc.


Soggiorno marino per i soci dal 18 giugno al 1 luglio 2016 a Tirrenia

Ombrellone da spiaggia
Quest’anno il soggiorno marino dei soci si terrà dal 18.06. al 01.07. presso il Centro Vacanze della nostra Unione a Tirrenia in Provincia di Pisa. Il Centro Vacanze si trova in posizione tranquilla in mezzo ad una piccola pineta ed è circondato da un giardino. Tutti i percorsi all’interno della struttura, nel giardino nonché per la spiaggia privata sono attrezzati di corrimano e linee tattili sulla pavimentazione. Ciò permette agli ospiti minorati della vista di muoversi in completa autonomia. Al soggiorno potranno partecipare i nostri associati autosufficienti.
Verrá organizzato il soggiorno con 13 giorni in pensione completa presso il centro Vacanze nonché il viaggio in Pulmann da e per Bolzano. Ulteriori informazioni nonché prenotazioni entro il 29 aprile presso gli uffici sezionali.
Abbiamo 45 posti letto a disposizione; in caso di numero superiore di prenotazioni verrà stilata una lista d’attesa in ordine di prenotazione.


Settimana di escursioni in montagna per i soci dal 4 al 10 settembre a Verano

alcuni escursionisti
La settimana di escursioni in montagna dei soci quest'anno avrà luogo a Verano (BZ), con alloggio presso l’Hotel Alber. Questa zona offre interessanti possibilità di escursioni.
Durante il soggiorno i partecipanti verranno divisi in due gruppi: un gruppo affronterà tragitti più impegnativi e il secondo escursioni più semplici. Sarà comunque necessario essere buoni camminatori, in quanto giornalmente verranno intraprese escursioni di minimo 3 - 4 ore.
Maggiori informazioni e prenotazioni entro il 30 giugno presso gli uffici sezionali.


Serata lirica all’Arena di Verona per assistere all’opera „Carmen" il 29 luglio

L'Arena
Visto l'interesse dimostratosi negli ultimi anni, anche quest'anno organizziamo una serata lirica a Verona per assistere all'opera "Carmen" di Georges Bizet, venerdì 29 luglio.
Come Unione Ciechi e Ipovedenti riceviamo dei biglietti numerati a prezzo molto vantaggioso. Per promuovere questa offerta culturale la nostra Sezione si assume una parte delle spese di viaggio.
La quota di partecipazione sarà di ca. Euro 40,00 a persona comprendente il biglietto d'entrata nonché la spesa per il viaggio da Bolzano.
Per poter acquistare in tempo i biglietti preghiamo di prenotarsi entro il 20 maggio.


Giornata delle porte aperte per persone disabili ai Giardini di Trauttmansdorff di Merano il 7 maggio

Sabato 7 maggio, dalle ore 9.00 alle ore 19.00 le persone con disabilità insieme ad un accompagnatore potranno visitare gratuitamente i giardini di Trauttmansdorff ed il museo Touriseum. Alla cassa bisogna esibire un documento valido riguardante l'invalidità, per esempio la nostra tessera associativa.

Programma:
ore 9.30 - 10.30: accesso tramite apposito cancello (alla sinistra dell’atrio d’entrata)
ore 10.00 - 10.30: Inaugurazione ufficiale e saluto (Luogo: dopo il ponte d’ingresso, sulla sinistra al 1° pavillon) con la presenza di
Martin Telser, Presidente della Federazione per il Sociale e la Sanità
Günther Pertoll, Direttore di Trauttmansdorff
ore 10:30: Visita guidata del giardino
Visita guidata bilingue. Viene scelto un percorso agevolato. Punto di partenza: dopo il ponte d’ingresso, sulla sinistra al 1° pavillon
ore 14: spettacolo cabaret “Schräge Vögel”
Luogo: Cortile del Touriseum
Info: www.rollon.at/index.php/schraege-voegel/192-schraege-voegel

fiore crocus

conTatto Verticale - la prima giornata italiana dell’arrampicata per non vedenti

"conTatto Verticale", la prima giornata italiana dell’arrampicata per non vedenti ha avuto luogo il 21.02.2016 in 10 città italiane, fra le quali anche Bolzano.
4 ipovedenti minorati della vista di età compresa tra 13 e 35 anni hanno colto l'occasione di provare, assistiti da guide alpine professionisti, l'esperienza dell'arrampicata sportiva. "Un'esperienza speciale", così il giudizio dei partecipanti. Harald ci racconta le sue sensazioni (in lingua tedesca):

in parete
"Die Wände waren ungefähr 12 Meter hoch und es gab verschiedene Schwierigkeitsgrade. Ich habe oft eine große Höhenangst oder es wird mir schwindelig, zum Beispiel am Grat auf dem Berg und ich werde unsicher. Unsicher war ich auch, was ich heute schaffen würde. Das erste Mal kletterte ich nur ein paar Meter hinauf und wollte dann wieder herunter. Der Alpinführer erklärte mir, dass man beim Klettern automatisch zu sehr auf die Hände und Arme konzentriert ist und wie leicht es ist wenn man stattdessen mehr den Stand einsetzt. Er ermutigte mich und ich merkte, dass es einfach keine Widerrede gab, da das einfach blöd ausschauen würde "nönö" zu sagen, wenn man schon die Kletterausrüstung und alles an hat. Als ich meine Angst ansprechen wollte interessierte die Alpinführer das irgendwie gar nicht. Mir wurde klar, dass sie ja keine Psychotherapeuten sondern Kletterer waren und diese Haltung half mir irgendwie die eigene Angst nicht zu weit in den Vordergrund zu stellen. Sie haben sicher öfters etwas ängstliche Kunden und sie wissen wie mit diesen umzugehen.
Ich war überrascht, dass klettern einfach ist, wenn man weiß wie: Einfach den Stand kontrollieren (leider muss man dabei manchmal nach unten schauen) und mit beiden Füßen ungefähr auf gleicher Höhe bleiben. Dann braucht man in den Armen und Fingern fast keine Kraft mehr aufwenden. Plötzlich fehlten nur mehr ein paar Meter bis ganz oben, und als ich die hinter mir hatte war ich froh.
Beim Runtergehen musste man sich einfach hängen lassen, zurücklehnen und die Beine fast gerade zur Wand halten, dann gab der Alpinführer langsam mehr Seil bis man unten war.
Am Ende gegen Mittag hatten alle von uns verschiedene Wände erklimmt. Für alle Teilnehmer war es eine schöne und bereichernde Erfahrung und wir bedankten
uns bei den Kletterführern und verabschiedeten uns."

Consiglio di Stato: le indennità per disabili non costituiscono reddito

simbolo: persona su sedia a rotelle
Il Consiglio di Stato respinge il ricorso; il Ministro Poletti conferma che il Governo ha preso atto della sentenza e che agirà in coerenza con questa decisione.
Una vittoria per le persone con disabilità e le loro famiglie: l’indennità di accompagnamento e le pensioni di disabilità non possono essere considerate come reddito disponibile ai fini del calcolo dell’Isee. Questa la decisione del Consiglio di Stato.
Agli inizi del 2015 è entrata in vigore una legge che prevedeva che le suddette prestazioni per disabili venissero incluse nel calcolo dell’indicatore della situazione economica equivalente Isee. Dopo una lunga battaglia tra alcuni disabili e il Governo, finalmente la buona notizia.
Per saperne di più
Notizie ANSA

Intervista con il Presidente UICI Alto Adige

Di seguito il link per ascoltare e scaricare il podcast dell'intervista al nostro Presidente UICI dott. Valter Calò durante la trasmissione su RadioDue Alto Adige "Zeppelin" in data 18.02.2016
Podcast Zeppelin

Storia di un artista con quattro sensi

Al seguente link trovate un bel articolo sullo scultore non vedente Andrea Bianco uscito su "QuiBolzano":
Articolo: Storia di un artista con quattro sensi

Commissione edilizia di Brunico: Migliorare la mobilità dei ciechi e degli ipovedenti -

Comunicato stampa del Comune di Brunico:
Su invito del vicesindaco Renato Stancher alla scorsa riunione della commissione edilizia è intervenuto il presidente dell’Unione provinciale dei ciechi e degli ipovedenti, dott. Valter Calò, per illustrate ai membri della commissione i problemi quotidiani delle persone cieche e ipovedenti.
Calò ha sottolineato che le misure che migliorano la mobilità dei ciechi e degli ipovedenti influiscono positivamente anche sulla vita quotidiana delle persone anziane. L’obiettivo di Calò era innanzitutto quello di informare e di sensibilizzare i membri della commissione riguardo alle barriere architettoniche tuttora presenti nella nostra realtà quotidiana. È importante che i progettisti, i committenti dei lavori, privati e pubblici, tengano presente anche la situazione delle persone disabili al fine di garantire loro una mobilità migliore.
“La commissione edilizia di Brunico si fa partecipe di questo atto di sensibilizzazione e si impegna a valutare ancora meglio le problematiche dei portatori di handicap per migliorare la loro qualità di vita”, ha affermato il vicesindaco Stancher. La commissione edilizia ha ringraziato Calò assicurandogli la grande disponibilità ed una ancor maggiore attenzione riguardo ai problemi delle persone disabili.
Leggete qui sotto i suggerimenti per migliorare la mobilità dei ciechi e degli ipovedenti proposti dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Alto Adige.

Suggerimenti importanti per migliorare la mobilità dei ciechi e degli ipovedenti nei Comuni dell'Alto Adige:
linea tattile
linea tattile
1. Sulla strada:
• Dove mancano delle "linee guida naturali", soprattutto presso piazzali o lunghi attraversamenti, realizzare linee tattili per terra, che vengano evidenziate con colore contrastante per una migliore visibilità da parte degli ipovedenti. Garantire una regolare manutenzione dei percorsi tattili.
• Eliminare rami e cespugli che sporgono dai giardini pubblici e privati sui marciapiedi.
• Coprire le buche di alberi presenti lungo i viali o presso le fermate dell’autobus con delle griglie, perché esse non costituiscano un pericolo non solo per i minorati della vista, ma anche per le persone anziane.
• Attuare rigidi controlli, affinché vengano rispettati i divieti di sosta sui marciapiedi da parte di automobili, motocicli e biciclette.
• Rivedere la sistemazione delle rastrelliere per biciclette, in modo tale che le bici non vengano posizionate dappertutto e affinché le rastrelliere non costituiscano un ostacolo per i minorati della vista.
• I lampioni, i cartelli stradali così come i dissuasori a forma di panettone dell'altezza di 30 cm, dovrebbero essere disposti in modo da non essere fonte di pericolo per la mobilità dei minorati della vista e quindi dovrebbero essere posizionati il più possibile vicino ai muri delle case o a bordo marciapiede.
• Predisporre le cassette postali e i cestini dei rifiuti in modo tale da non creare impedimento ai minorati della vista; oppure segnalargli con le cosiddette "zone di attenzione". Ciò significa rendere percepibili, tali zone a rischio, ai ciechi assoluti tramite una diversa pavimentazione sensibile al loro bastone e agli ipovedenti tramite colorazioni appropriate. Se tali oggetti sono fissati ad un muro questi possono essere circondati da un corrimano protettivo che viene fissato ad un altezza di 1,20 m circa e serve per guidare il minorato della vista attorno all'oggetto.
• Presso gli attraversamenti pedonali un abbassamento del marciapiede è necessario, però deve rimanere lo stesso un piccolo gradino, che le direttive internazionali propongono sia di 2,5 cm, affinché i minorati della vista possano orientarsi. In ogni caso è da evitare che il marciapiede sia sullo stesso livello della corsia auto.
• Per dare l'opportunità ai non vedenti di riconoscere la separazione tra marciapiedi e piste ciclabili sarebbe utile creare una linea tattile; per garantire tale possibilità anche agli ipovedenti bisognerebbe dipingere di un colore contrastante la linea stessa.
• Dotare i semafori di dispositivi di segnalazione acustica e precisamente quelli in punti strategicamente importanti, oppure quelli per i quali viene richiesta tale attrezzatura dagli interessati; garantire una regolare manutenzione.
• Fermate dei mezzi pubblici attrezzate con le sopra descritte "zone di attenzione"; queste segnalazioni devono attraversare trasversalmente il marciapiede e partire dal muro per arrivare all'altezza della fermata. Dove manca il marciapiede, proprio in corrispondenza dell'altezza della fermata, occorre una segnalazione parallela alla corsia delle automobili (a forma di T). In tal modo si garantisce al non vedente un sicuro punto di riferimento. Le pensiline dovrebbero essere posizionate in fondo al marciapiede il più vicino possibile al muro. La fermata dovrebbe inoltre essere libera da ostacoli come cestini, tabelle dell’orario, alberi ecc.

2. Presso le strutture pubbliche:
• Illuminazione sufficiente che non crei riflessi.
• Munire di dicitura Braille le tastiere degli ascensori.
• Segnalare ai minorati della vista eventuali scale in discesa, mediante le sopra descritte "Zone di attenzione". I bordi dei gradini dovrebbero inoltre recare delle strisce che creino un contrasto per rendere visibili agli ipovedenti i singoli gradini. La ringhiera della scala deve continuare fino all'ultimo gradino.
• Eliminazione di ogni ostacolo: pericolosi sono, ad esempio, i vani sottoscala non protetti, dove il minorato della vista rischia di sbattere la testa. Ciò può essere evitato, adottando le cosiddette "Zone di attenzione".
• Per dare l'opportunità ai non vedenti di raggiungere porte, scale ecc., bisogna attrezzare i pavimenti con opportune guide che consentano con i piedi o con il bastone di coglierne la presenza, e con guide colorate, in modo tale che creino un contrasto percepibile dagli ipovedenti.
Coordinatrice della Commissione Mobilità UICI - Gabi Bernard
Il Presidente UICI - dott. Valter Calò

Di seguito l'articolo pubblicato sul giornale "Alto Adige"

Mobilità - tecnologia Beacon

Riportiamo un articolo pubblicato dal nostro Presidente dott. Valter Calò sul giornale online dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti "Giornale UICI":

Da circa un anno la società di trasporti urbani SASA S.p.A in collaborazione con l’UICI sezione Alto Adige sta implementando un software collegato alla tecnologia Beacon. Questa Azienda gestisce il servizio urbano di trasporto nelle città di Bolzano, Laives, Merano e Lana, dove già funzionavano gli avvisi vocali di fermata, sia internamente che esternamente agli autobus.
Restava però solo un problema da risolvere: al non vedente non veniva fornita la panoramica sullo stato dei mezzi in transito presso la sua fermata; ad esempio non poteva verificare se l’autobus in arrivo fosse il suo, quanti minuti avrebbe dovuto attendere ed eventuali ritardi.
Nel corso di una delle riunioni tra UICI e SASA S.p.A finalizzate alla risoluzione dei vecchi problemi derivanti dal malfunzionamento della sintesi vocale interna agli autobus è stato raggiunto un accordo di collaborazione per lo sviluppo di questa tecnologia.
L’UICI dal canto suo, ha selezionato un gruppo di non vedenti e ipovedenti per collaborare attivamente allo sviluppo del software insieme a SASA S.p.A.
Il lavoro è durato poco meno di un anno ed alla fine del mese di dicembre 2015, presso la sala delle conferenze della Provincia di Bolzano a Palazzo Widmann, l’UICI, SASA S.p.A. in collaborazione con l’Assessore ai Trasporti, hanno illustrato i risultati di questa inedita collaborazione e gli aspetti più significativi della tecnologia di questo sistema operativo durante una conferenza stampa congiunta. Ai numerosi giornalisti della carta stampata, delle radio e televisioni è stato presentato Beacon: un sistema costituito da piccole antenne installate alle fermate degli autobus che funzionano via bluetooth con i moderni smartphone, senza la necessità della rete internet, il tutto a costo zero per gli utenti! Inoltre hanno un raggio d’azione di circa 50 metri, proprio come le “antennine” installate solitamente dai musei nei percorsi guidati.
Il costo di ogni singola antenna varia da 5 a 15 euro, in base al produttore e alla qualità; nella città di Bolzano ne sono state già installate circa 500!
Gli utenti non dovranno far altro che scaricare SASAbus, un’applicazione per smartphone attiva sia su Apple che Android. I fruitori di questa App non sono solo i minorati della vista, ma anche i normodotati: lo testimoniano i numeri poiché i download effettuati dal sistema operativo Android risultano essere stati 20.100 mentre 500 quelli da Apple.
Le risposte sulla user-satisfaction sono state molto positive: oltre 350 “click” nelle prime tre settimane quindi circa 15 al giorno, tanto che il riscontro è stato confermato anche al livello internazionale: «Ottimo il risultato e soddisfazione anche per il riscontro internazionale». SASAbus App infatti, è stata citata come esempio da seguire, addirittura da parte di un sito russo specializzato in mobilità. Al giorno d’oggi le sintesi vocali interne ed esterne agli autobus in aggiunta a questo nuovo sistema, offrono maggiore mobilità e autonomia ai minorati della vista ma nonostante ciò, il lavoro di sensibilizzazione di UICI Alto Adige con SASA S.p.A non è ancora finito! Infatti sono stati calendarizzati degli appuntamenti con tutto il personale, in particolar modo con gli autisti dei mezzi poiché proprio con loro, troppo spesso nascono delle incomprensioni che andrebbero assolutamente chiarite. Il personale viaggiante dovrebbe essere maggiormente formato per ottenere consapevolezza delle differenze esistenti tra non vedenti e ipovedenti e migliorare nel contempo la comunicazione verso noi persone disabili. Infine per concludere, credo che al mondo potremmo avere tutte le tecnologie che vogliamo, ma alla base di tutto per aumentare la qualità della vita, resta sempre l’importanza dei rapporti interpersonali, che soprattutto nella nostra Provincia sono civilmente ed eticamente obbligatori.
Valter Calò

Nuova pagina facebook e gruppo facebook dell'Unione Ciechi e Ipovedenti Bolzano - Alto Adige

logo facebook
Comunichiamo che da alcune settimane l'Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige ha una propria pagina facebook, il profilo precedente è stato di conseguenza chiuso.
Cliccate in tanti su “mi piace” sulla pagina “Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige – Blinden- und Sehbehindertenverband”.
Ci farebbe piacere se partecipaste attivamente con i Vostri commenti!È stato inoltre creato il gruppo chiuso “Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige – Blinden- und Sehbehindertenverband” su facebook!
Chi volesse aderirvi deve:
1.) essere iscritto a facebook.
2.) cercare il profilo del Presidente UICI Alto Adige dott. Valter Calò e chiedere l’amicizia.
Nel gruppo si può liberamente sia scrivere che pubblicare articoli in italiano oppure in tedesco. Se si intende scrivere in una lingua con relativa traduzione, si prega di dividere gli interventi in due post differenti, ciò per semplificare la gestione del forum.


Settimana di sci fondo 2016 del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivendenti Bolzano a Riva di Tures

Sulle piste da sci

Dal 24 al 31 gennaio 2016 si é svolta a Riva di Tures la settimana di sci fondo del GSD Non e Semivedenti. 36 partecipanti si sono divertiti sulle ottime piste da sci fondo. Gli sportivi hanno goduto della neve naturale che gli ha indotti a intraprendere lunghe uscite, anche il clima mite ha contribuito al successo dell'iniziativa.
Di sera il Presidente dell'Unione Ciechi e Ipovedenti dott. Valter Calò ha fatto visita al gruppo, portando con se anche il senatore Hans Berger, che ha dato il benvenuto ai partecipanti nel suo paese.

il paesaggio innevato
il paesaggio innevato
Il presidente dell'UICI dott. Valter Calò con il Senatore Hans Berger
Il presidente dell'UICI dott. Valter Calò con il Senatore Hans Berger