1. Vai alla navigazione
  2. Vai al contenuto
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus ApsSezione Territoriale Alto Adige

ATTIVITÀ

L’Unione Ciechi e Ipovedenti è la rappresentante legale dei minorati della vista di tutti e tre i gruppi linguistici presenti in Alto Adige. Essa si attiva nel loro interesse e sostiene l’integrazione sociale nonché uno stile di vita autonomo. Vengono favoriti i contatti e lo scambio reciproco di esperienze.

L’attività dell’Unione si può riassumere come segue:

Pensioni e agevolazioni per minorati della vista:

  • informazione sulla normativa vigente e relativa applicazione
  • stesura, inoltro e cura dell’iter di varie domande


Istruzione e formazione professionale, lavoro:

  • impegno per un’adeguata formazione scolastica e professionale
  • stesura di domande per il finanziamento della formazione in istituti per ciechi e simili
  • assistenza nelle fasi di collocamento professionale e nell’allestimento della postazione di lavoro


Ausili e sussidi ottici:

  • stesura, inoltro e cura dell’iter delle domande di finanziamento di ausili e sussidi ottici rivolte all’Azienda Sanitaria
  • sostegno finanziario nell’acquisto di apparecchi elettronici ed altri ausili
  • aiuto nel procurare ausili semplici per l’uso quotidiano


Mobilità:

  • contatti con enti pubblici e pianificatori per l’abbattimento delle barriere architettoniche e per rendere agevole l’uso dei mezzi di trasporto pubblici
  • assistenza in loco di specifici progetti
  • sensibilizzazione della popolazione
  • sostegno nella richiesta di un cane guida


Attività di socializzazione:

  • organizzazione di soggiorni marini e settimane di escursioni in montagna
  • organizzazione di gite e incontri
  • sostegno burocratico e organizzativo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivedenti Bolzano


Rappresentanza degli interessi, pubbliche relazioni, prevenzione e sensibilizzazione:

  • rappresentanza degli interessi e dei diritti dei minorati della vista tramite contatti diretti con esponenti politici e autorità a livello locale e nazionale
  • collaborazione in commissioni e organi istituzionali
  • sensibilizzazione tramite contatti diretti con la popolazione e i media
  • sostegno di iniziative per la prevenzione della cecità e di disturbi visivi in collaborazione con l’Agenzia Prevenzione Cecità IAPB, oculisti, enti sanitari ecc.
  • organizzazione di iniziative “al buio”


Contatti, collaborazioni:

  • cura dei contatti personali con gli interessati e i loro familiari
  • mantenimento dei legami con numerosi volontari i quali, tramite la loro collaborazione, rendono possibile lo svolgimento delle varie attività
  • collaborazione con il Centro Ciechi St. Raphael, con la Federazione per il Sociale e la Sanità e con altre organizzazioni di invalidi in Alto Adige
  • collaborazione con la Presidenza Nazionale a Roma e la Sezione Trento dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti
  • contatti con associazioni per ciechi all’estero, specialmente con quella del Nordtirolo