1. Vai alla navigazione
  2. Vai al contenuto
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti OnlusSezione Provinciale di Bolzano

Giornata Nazionale del Cieco e festa prenatalizia il 20 dicembre

Il presidente dott. Valter Calò si rivolge ai numerosi soci presenti
Si é tenuta domenica 20 dicembre la "Giornata Nazionale del Cieco" e la nostra consueta festa prenatalizia alla quale erano invitati i minorati della vista di tutta la Provincia nonché le autoritá locali.

La Santa Messa con Don Vitus Dejaco è stata celebrata in memoria dei minorati della vista, degli accompagnatori e dei benefattori deceduti, dopo i saluti del Presidente e delle autorità la manifestazione si é conclusa con il pranzo sociale.

Come tutti gli anni numerosi soci hanno colto questa occasione per curare i contatti con la nostra associazione e con alti non vedenti e ipovedenti.

durante la Santa Messa

Conferenza Stampa del 16.12.2015: Novità assoluta in ambito Nazionale - App SASABUS, sviluppata in collaborazione con l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Sezione Alto Adige

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus Alto Adige e la SASA in una conferenza stampa, mercoledì 16 dicembre presso la Sala Conferenze del Palazzo Provinciale Widmann a Bolzano, hanno presentato l'innovativa App SASABUS sull’utilizzo di mezzi pubblici.

Durante la conferenza stampa
Il Presidente dott. Valter Calò e la consigliera dott.ssa Veronika Joas in occasione della conferenza stampa
La App, sviluppata da SASA con la collaborazione di un gruppo di ciechi e ipovedenti dell‘Alto Adige, sarà disponibile a tutti compreso i minorati della vista. Utilizzando uno dei moderni telefoni smartphone con una sintesi vocale gli utenti potranno conoscere gli orari di arrivo dei bus in tempo reale alla fermata di attesa, oltre ad altre novità. Questa App non è destinata solo ai minorati della vista ma sarà utile a tutta la cittadinanza. Le potenzialità di questo sistema sono state ampiamente presentate durante la conferenza stampa, dai tecnici SASA.

È stata illustrata anche la collaborazione tra la nostra onlus e la società di servizi che con i fatti dimostra le possibilità di interazione e collaborazione con una categoria di disabili che troppo spesso viene dimenticata.

Di seguito il link che porta al sito di Video 33 dove al minuto 7 del TG è possibile trovare il servizio sulla conferenza stampa. http://www.video33.it/Mediateca/%28video%29/38346

Libro sul fondatore dell'UICI Aurelio Nicolodi

La copertina del libro su Aurelio Nicolodi
L'estate scorsa è stato pubblicato il libro “Aurelio Nicolodi - Una luce nel buio dei giorni” scritto dai giornalisti Alberto Folgheraiter e Giorgio Lunelli. Il libro racconta la figura e l’opera del Fondatore dell’Unione Italiana Ciechi, un cieco di guerra trentino, il quale aveva perso la vista durante la prima guerra mondiale. Nicolodi si è sempre impegnato per conquistare il pieno diritto di cittadinanza dei non vedenti basato sul rispetto delle persone, sull’uguaglianza sociale e sulla dignità umana.
Gli iscritti al servizio del Libro Parlato possono rivolgersi a Trento per richiedere l’invio dell’audiolibro, oppure scaricarlo nel computer stando comodamente a casa. Tra l’altro questa possibilità sussiste per gli iscritti al servizio del Libro Parlato dell’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti, anche per altre migliaia di libri.
Il libro su Aurelio Nicolodi può essere chiesto in prestito anche presso il nostro ufficio in scrittura normale, in caratteri ingranditi, in scrittura braille oppure come audiolibro Daisy.

Comunicato dell'Ufficio Stampa Provinciale in occasione della giornata mondiale della vista

Al seguente link é possibile leggere il comunicato stampa della Provincia Autonoma pubblicato in occasione della Giornata Mondiale della Vista celebrata giovedì 8 ottobre:
http://www.provincia.bz.it/news/it/news.asp?news_action=4&news_article_id=517013

I nostri soci appassionati di montagna alla settimana di escursioni nel Defereggental

Quest’anno come meta per il consueto soggiorno montano organizzato dalla nostra UICI Alto Adige è stato scelto il Defereggental nel Tirolo del est. 26 Persone, tra nonvedenti e ipovedenti con i relativi accompagnatori vedenti hanno partecipato all’iniziativa che si è tenuta dal 13 al 19.09.2015.
durante una camminata
Il team organizzativo con la guida alpina Hermann Taferner come sempre ha programmato bene le singole gite, cosicché di volta in volta i camminatori più e meno esperti hanno potuto scegliere la gita giornaliera adatta a loro. Le singole escursioni durante la settimana hanno portato alla Trojeralm, attraverso il Knappensteig alla malga Dufeldalm, al Gsieser Törl, lungo il sentiero di fiori alpini fino alla malga Seespitzhütte a 2300 metri di altitudine, alla Bruggeralm e Brunneralm ecc. Per finire il giorno del rientro da passo Stalle è stato intrapreso il giro del Lago Superiore.Un ringraziamento e apprezzamento speciale va alla guida Hermann Taferner nonché agli accompagnatori vedenti, i quali essendosi messi a disposizione per l’iniziativa hanno reso possibile ai nostri soci questa stupenda esperienza.

Una foto all'entrata del sentiero di fiori alpini
Alcuni partecipanti in una foto di gruppo
Di seguito un racconto sulle esperienze personali dalla partecipante Sonja Capovilla (in lingua tedesca)

Parcheggi in zone blu: i Comuni deliberano l'esenzione per persone con invalidità

Riportiamo un articolo della newsletter della Federazione per il Sociale e la Sanità:
Sono buone le notizie per i possessori di contrassegno per invalidi: eccetto nel Comune di Merano, le persone con disabilità ora possono parcheggiare gratuitamente in tutte le maggiori località altoatesine anche negli spazi blu altrimenti a pagamento.
Affianco a Bolzano, Bressanone, Brunico, Silandro si sono aggiunti recentemente anche Laives, Caldaro, Vipiteno, Appiano e Lagundo. Altri grandi Comuni, come Lana o Chiusa, non hanno emanato disposizioni in merito ma permettono il parcheggio, analogamente a quanto avviene nella maggior parte degli altri Comuni.
Dalla sentenza della Corte di Cassazione del 2009, in Italia infatti i possessori di contrassegno per invalidi non avevano il permesso di parcheggiare nelle zone blu gratuitamente. Ogni Comune ha comunque la possibilità di regolamentare autonomamente in merito e preveder eccezioni. Di conseguenza alcuni Comuni altoatesini avevano scelto di procedere all'incasso per il parcheggio. La Federazione aveva quindi cercato continuamente di ottenere l'esenzione dal pedaggio e soprattutto una regolamentazione omogenea sul territorio provinciale. Alcuni Comuni si erano già allora dimostrati comprensivi, altri meno. Quest'anno in estate la Federazione ha avviato una nuova offensiva contattando i neoeletti rappresentanti comunali con queste richieste. L'iniziativa ha dato i suoi frutti, perché ora tutti i grandi Comuni hanno deliberato una normativa in merito. Solo Merano resta in sospeso, la richiesta è in fase di esame.

Südtiroler Hauskalender 2016 a sostegno dell'Unione

Copertina del Südtiroler Hauskalender 2016
Anche quest'autunno per sostenere l’attivitá dell’Unione verrà distribuito il "Südtiroler Hauskalender" (in lingua tedesca) a favore dell'Unione Ciechi e Ipovedenti.
In questa campagna di autofinanziamento possiamo contare sull’aiuto di oltre 30 volontari, tra i quali molti soci; a loro con l’occasione va il nostro più sincero ringraziamento.

Cerchiamo ancora dei collaboratori per diverse zone dell'Alto Adige, come per la Bassa Atesina, Alta Val d’Isarco, Nova Levante, Nova Ponente, Aldino. Per la distribuzione è prevista una provvigione. Gli interessati sono invitati a contattare il nostro ufficio il prima possibile - tel. 0471 971117, email: info@unioneciechi.bz.it.

Il calendario è ottenibile anche presso la sede dell’Unione in Via Garibaldi 6 a Bolzano. Contiene un articolo sui diversi tipi di disturbi visivi, nonché poesie e racconti, narrative, nozioni naturalistiche e concetti interessanti, il tutto corredato in 200 pagine con numerose immagini; potrebbe essere una bella idea regalo. Inoltre tramite la piccola offerta si sostiene concretamente la nostra associazione.

Una APP per gli autobus - interessante collaborazione tra la società dei trasporti urbani e UICI

Il giorno 30 settembre 2015 si è tenuto presso gli uffici di SASA Spa, che gestiscono il servizio urbano degli autobus di Bolzano, l’incontro fra i responsabili dell’area informatica e alcuni rappresentanti dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti – Sezione Alto Adige.
Scopo dell’incontro è stato quello di raccogliere più idee possibili per lo sviluppo di una app di Sasa per smartphone, ovviamente accessibile agli utenti non vedenti che usufruiscono di smartphone con sistemi operativi IOS (Apple) ed Android.
Si sono inoltre definite le caratteristiche di questa app: essa non deve solamente fornire gli orari degli autobus, ma deve fornire anche dati in tempo reale sui bus che transitano per la fermata in cui ci si trova; deve dare la possibilità agli utenti di poter discriminare fra linee che passano per una stessa fermata (se si attende ad esempio la linea 5, di avere la possibilità di ottenere solo le informazioni su quella linea, selezionandola); deve fornire informazioni (sempre in tempo reale) sul percorso del bus sul quale si è saliti, con avvisi di prossima fermata; ciò è molto utile nel caso in cui l’annuncio di fermata a bordo del mezzo non funzioni; prevedere la possibilità di pianificare il percorso, tramite una sezione di ricerca, che fornisca informazioni riguardo le linee da prendere (con eventuali coincidenze) e che fornisca indicazioni su come raggiungere la fermata più vicina al luogo in cui ci si trovi; a tal proposito, si è pensato di far interagire questa applicazione con altre applicazioni di navigazione satellitare studiate ad hoc per i non vedenti, come ad esempio Ariadne GPS o BlindSquare.
E’ stata sollevata però la questione (giusta) riguardo a non vedenti anziani o non tecnologici, che non hanno un telefono cellulare di ultima generazione o che non ce l’hanno proprio. Le soluzioni proposte sono due: vocalizzare i monitor presenti alle fermate degli autobus che elencano le linee in arrivo; istituire un servizio di informazioni tramite numero verde, assegnando ad ogni fermata un numero e permettendo di avere info relative ai mezzi in transito componendo il numero verde e digitando il numero della fermata. Logicamente numero verde e numero della fermata dovranno essere riportati sulla fermata stessa in caratteri accessibili ai disabili della vista (testo grande e testo in braille).
Lo scopo del team di SASA però, rimane per ora quello di sviluppare una app accessibile, non appena essa verrà completata, si metteranno in contatto con noi per testarla. Pregano inoltre di mettersi in contatto con loro se dovessero venirci in mente altre idee o suggerimenti.
Dr. Ilaria Frenez

Concerti al buio per sensibilizzare sulla disabilità visiva
Collaborazione fra Centro Giovani Bressanone e Unione Ciechi e Ipovedenti

Il Centro giovani di Bressanone Connection insieme all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Alto Adige vuole offrire quattro spettacoli musicali al buio per sensibilizzare la cittadinanza sul tema cecità.
Questa rassegna verrà declinata in quattro appuntamenti, il primo il 7 dicembre, e viene proposta per conoscere ed avvicinarsi alla disabilità sensoriale visiva attraverso l’espressione creativa trasmessa dalla musica.
Ai concerti al buio si esibiranno degli artisti vedenti nella più completa oscurità, che dovranno così cercare di interagire con il pubblico.
Ogni appuntamento presenterà generi musicali diversi, trasmettendo così sensazioni, emozioni e suggestioni indelebili al pubblico, che avrà la possibilità di conoscere ed avvicinarsi alla disabilità sensoriale visiva e di godere dell’espressione creativa trasmessa dalla musica in una situazione di buio totale.

La serata d'apertura della rassegna si svolgerà lunedì 7 dicembre alle ore 21:00 presso la sede del Centro Giovani Connection in via Ponte Widmann 4 a Bressanone con lo spettacolo teatrale musicale "Le voci di Pinocchio" dell'ensemble MUSICAINFABULA composto dal cantastorie Francesco Tancredi e da tre strumentisti d'eccezione come Ettore Bonafé alle percussioni, Claudio Giovagnoli sassofoni, clarinetto, flauto e Jacopo Martini alla chitarra. Nella stessa occasione il gruppo Musicainfabula presenterà il cd omonimo Le voci di Pinocchio.
Con scadenza mensile ci saranno altri tre concerti (le date sono ancora da stabilire): A Gennaio ci sarà il gruppo trentino Yellow Capras che intratterrà il pubblico con le canzoni country e con gli arrangiamenti originali dei pezzi classici, a Febbraio sarà la volta di Annika Borsetto e gli Ukulele Lovers e come ultimo appuntamento solo di data, ma non d’importanza ci sarà un gruppo di Vipiteno guidato dai fratelli Alemanno Bob e Jack.
Il numero dei posti è limitato e per questo invitiamo a prenotare la vostra serata al numero 0472-837404 o scrivendo una mail info@giovaniconncetion.it

Vi aspettiamo!

Giornata Nazionale del Cane Guida

Ilaria con il suo cane guida Ambra

In occasione della Giornata del Cane Guida, che ogni anno viene celebrata il 16 ottobre, Ilaria Frenez, la responsabile del settore all'interno dell'Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige ha voluto diffondere alcune informazioni sul cane guida.

Lei stessa da due anni e mezzo ha al suo fianco Ambra, un dolcissimo Labrador nero.


Qui di seguito il file da scaricare:





Concerti al buio a Bressanone

Immagine dell'articolo
Di seguito trovate un bell’articolo uscito ieri sul quotidiano “Alto Adige” riguardo ai Concerti al Buio che avranno luogo prossimamente a Bressanone.

Il progetto volto alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema cecità è organizzato dal Centro Giovani Connection assieme alla nostra Associazione.

L'apertura della rassegna si terrà il 7 dicembre con lo spettacolo "Le voci di Pinocchio".


08.10.2015 Giornata Mondiale della Vista

Lo stand in piazza Vittoria
L’8 ottobre è stata celebrata la Giornata Mondiale della Vista. La nostra Unioneha partecipato alle iniziative dell'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità IAPB ITALIA intraprese per tale occasione. Quest’anno la Giornata Mondiale della Vista è stata dedicata in particolare agli adulti e alle patologie che più comunemente gli interessano.

Allo scopo sono stati allestiti due stand a Bolzano, uno in piazza Vittoria e l’altro presso l'atrio dell'ospedale, dove dalle ore 10 alle 18 sono stati presenti funzionari e soci dell'Unione, per sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione per evitare eventuali minorazioni visive nonché per informare sull'attività dell'Unione.
L'Assessora alla Salute, Sport, Politiche sociali e Lavoro, Dott.ssa Martha Stocker ha concesso il patrocinio all'iniziativa e ha fatto visita allo stand informativo in Piazza Vittoria.
L'Assessora Martha Stocker allo stand informativo

L’importanza della salute visiva:

È importante tener presente che gran parte dei casi di cecità può essere evitata con un'adeguata protezione dell'occhio e tramite controlli periodici da parte di un oculista a tutte le età, anche se non si accusano disturbi o difetti visivi. Sembra assurdo, ma in realtà molti sintomi di malattie oculari passano inosservati. Questo avviene perché il nostro corpo tende ad abituarsi al difetto visivo, soprattutto se progressivo.
È, quindi, possibile solo attraverso un controllo periodico eseguito da un medico oculista, riconoscere, prevenire o curare tempestivamente, eventuali malattie oculari potenzialmente responsabili di ipovisione, se non, in certi casi, di cecità.
Maggiori informazioni sulla prevenzione si possono trovare sotto "prevenzione".

L’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige ONLUS assiste circa 1.250 minorati della vista, dei quali circa 230 sono ciechi assoluti, 515 sono ciechi parziali e 500 ipovedenti. Di questi ca. 730 sono soci iscritti. Le attività dell'associazione variano dalla rappresentanza degli interessi dei minorati della vista, al lavoro di patronato, all’organizzazione di iniziative culturali e ricreative. Per statuto promuove ed attua anche iniziative per la prevenzione della cecità.

Desidera sostenere l'attività della nostra Unione? Sotto "Come sostenerci" sono indicate le varie possibilità.

Gita sociale a Innsbruck il 26.09.2015

Il 26.09 ha avuto luogo la tradizionale gita sociale dell’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige, alla quale vi hanno partecipato 54 persone cieche e ipovedenti con i loro accompagnatori. La meta di quest’anno era Innsbruck. Un pullman è partito da Laces in Val Venosta, un altro da Dobbiaco in Val Pusteria. Grazie ad una visita guidata, i partecipanti durante la mattinata hanno potuto apprendere molto sul capoluogo del Tirolo nonché sulla sua storia. Partiti dal parco pubblico storico hanno proseguito per il palazzo imperiale e per il Palazzo dei Congressi, si sono fatti spiegare il Duomo di San Giacomo in stile barocco e hanno girellato per le vie della città vecchia fino a raggiungere il noto “tettuccio d’oro”.
Dopo aver pranzato tutti insieme, il gruppo si è recato al Monte Isel. Qui i partecipanti hanno potuto trascorrere il loro tempo libero passeggiando nel bosco, raggiungere tramite un ascensore la terrazza panoramica in cima al trampolino del salto con gli sci oppure ammirare la gigante pittura che raffigura le battaglie sul Monte Isel nel 1809.
Dopo una giornata passata in compagnia con altre persone minorate della vista, i partecipanti hanno ripreso la strada di casa.

durante la visita guidata della città
durante la visita guidata della città
veduta panoramica di Innsbruck
veduta panoramica di Innsbruck

Da settembre 2015 sono validi soltanto i permessi europei per sostare sui parcheggi riservati agli invalidi

Ricordiamo che i vecchi tagliandi di colore arancione, che permettono la sosta su parcheggi riservati agli invalidi, scadono a settembre 2015. Dopo tale data sono validi soltanto i nuovi permessi europei di colore blu. Questi possono essere richiesti presso il proprio Comune di residenza.

Parcheggio sugli stalli a pagamento (strisce blu): gratuito per invalidi in alcuni comuni

In questi giorni il Comune di Laives ha approvato una delibera interna che consente ai disabili di parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu, quando trovano occupato i parcheggi riservati agli invalidi.
Gli altri comuni tra quelli più grandi, dove esiste un tale esonero sono: Bolzano, Bressanone e Brunico, mentre a Merano e a Vipiteno gli invalidi sono tenuti al pagamento. Insieme alla Federazione per il Sociale e la Sanità ci impegneremo, di ottenere la gratuità anche da tali Comuni.

Numero Verde ''Violenza nella terza età''

telefono
Dal 2014 oltre al servizio telefonico “Emergenza anziani”, punto di riferimento per il territorio cittadino di Bolzano, al numero verde 800-001800 risponde anche il servizio multizonale “Violenza nella terza età”.
Destinatari del servizio sono persone anziane vittime di violenza fisica, morale o finanziaria, famigliari di anziani assistiti e gli assistenti stessi, testimoni di atti di violenza e persone, che vorrebbero ottenere informazioni sui temi della violenza nella terza età. Il servizio offre la possibilità di condividere la situazione vissuta via telefono e di contattare i servizi competenti nel territorio di riferimento.
Per ora il servizio è attivo da lunedì a venerdì dalle 09.00 alle 12.00 e giovedì dalle 09.00-12.00 e 14.00-16.00. Nel resto della giornata, nei fine settimana e festivi è in funzione un servizio di segreteria telefonica. Viene garantita una richiamata.


Rinnovata la convenzione con il Teatro Cristallo di Bolzano

È stata rinnovata per la stagione 2015/2016 la convenzione con il Teatro Cristallo, che prevede l’acquisto da parte dei soci effettivi e soci sostenitori dell’Unione, della Cristallo Card al prezzo di € 3 anziché di € 6, dando diritto a sconti per tutta la stagione.
Dal 22 settembre per circa 3 settimane è possibile abbonarsi a una serie di rassegne a tariffe convenzionate, ad esempio: Comedy Show - teatro leggero per ridere di gusto € 65 invece di € 75; Buona domenica a teatro - i classici della commedia popolare e divertenti spettacoli amatoriali € 45 invece di € 50; Racconti di Musica € 50 invece di € 60; Circuito danza Trentino Alto Adige € 35 invece di 40. Il programma dettagliato può essere richiesto al nostro ufficio o direttamente al Teatro in Via Dalmazia 30 a Bolzano, tel. 0471067822, sito internet www.teatrocristallo.it, email cassa@teatrocristallo.it.

Appello: iscrizione come soci sostenitori

Lo statuto dell’Unione prevede tra i propri iscritti anche la figura del “socio sostenitore”. Questo per dare ancora più importanza all’associazione tramite la solidarietà dei cittadini vedenti. Dall’altra parte è necessario un’ulteriore aiuto per la realizzazione delle nostre attività, in quanto vengono tagliati sempre più i contributi pubblici.

Di recente la quota minima di iscrizione per i soci sostenitori è stata abbassata a € 25,00 – naturalmente saremo lieti di ricevere anche contributi maggiori.

Il corrispondente importo può essere versato annualmente indicando come causale “offerta come socio sostenitore” nonché il nominativo e indirizzo del socio sostenitore nei seguenti modi: tramite bonifico sul conto corrente bancario presso la tesoreria della Banca Intesa Sanpaolo, sede di Bolzano IBAN: IT22S0306911619000010806209, intestato all’Unione Ciechi e Ipovedenti ONLUS, tramite bollettino postale sul conto 11279395 o volentieri anche direttamente presso l’ufficio sezionale.
Grazie mille!

Invito agli incontri mensili per ciechi e ipovedenti

un gruppo
Ricordimo che al Centro Ciechi St.Raphael a Bolzano, Vicolo Bersaglio 36, avranno nuovamente luogo una volta al mese degli incontri per ciechi e ipovedenti nonché per i loro accompagnatori. L’intento è di conoscersi, scambiare esperienze, trattare diversi argomenti proposti, ma soprattutto di trascorrere delle piacevoli ore in compagnia.

Gli incontri in lingua italiana avranno luogo ogni terzo martedì del mese alle ore 15.00; il primo appuntamento dopo la pausa estiva è fissato per il 20 ottobre.
Gli incontri in lingua tedesca si terranno ogni primo martedì del mese alle ore 19.00; il primo appuntamento dopo la pausa estiva è fissato per il 6 ottobre.

Le date verranno pubblicate regolarmente al punto del menù "appuntamenti".

Iniziative del Gruppo Sportivo Non- e Semivedenti: yoga e sci da fondo

Il Gruppo Sportivo Dilettantistico Non- e Semivedenti organizza a Bolzano da ottobre a maggio due corsi di yoga settimanali. Ci sono alcuni posti liberi soprattutto per il corso che si tiene giovedì dalle ore 17.45 alle ore 19.15.

Inoltre per gli appassionati di sci fondo il GS organizza nei mesi da dicembre a marzo due o tre volte a settimana, il trasporto in pulmino per raggiungere le piste da sci fondo al passo Lavazè. Dal 24 al 31.01.2016 verrà organizzata a Riva di Tures una settimana di sci fondo. I partecipanti devono essere autosufficienti; verranno messi a disposizione degli accompagnatori per praticare in piccoli gruppi lo sci fondo. Il numero di partecipanti è limitato. Prenotazioni per le attivitá di sci da fondo tra il 15.09 e il 30.11.2015.

Serata lirica all'Arena di Verona

La stupenda scenografia
Un grande successo é stato anche quest'anno il viaggio all'Arena di Verona organizzato da questa Unione, per offrire ai propri soci la possibilitá di assistere ad un opera.

Il 7 agosto 32 persone hanno gradito la magnifica messa in scena dell'opera "Il Barbiere di Siviglia" di Gioachino Rossini. La nostra Associazione ha organizzato il viaggio in Pullman ed è riuscita a procurare dei biglietti per le poltrone in platea a prezzo ridotto.
Il gruppo prima di entrare

La nostra Unione ora è su facebook

logo facebook
Siamo lieti di comunicare che da alcune settimane l'Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige è su Facebook!
Chiedeteci l’amicizia cercandoci con il nome UICI Alto Adige.

Ci fa piacere se partecipate attivamente con i Vostri commenti!



Soggiorno marino dell’Unione - Un ringraziamento speciale agli accompagnatori volontari

Passare alcuni giorni sereni in spiaggia e al mare – per la maggior parte delle persone una vacanza del genere è semplice da organizzare, non così per persone cieche o ipovedenti.
È necessario trovare un luogo adatto e anche l’aiuto di un accompagnatore vedente. Per questo motivo l’Unione Ciechi e Ipovedenti ogni anno propone per i propri soci un soggiorno al mare.
Una foto di gruppo
Una foto di gruppo
Dal 20.06. bis 03.07. si è svolto nel Centro Vacanze dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti a Tirrenia, Provincia di Pisa, il soggiorno marino della Sezione Provinciale di Bolzano dell’Unione. Il Centro Vacanze é adatto a persone con un handicap visivo. Ne hanno preso parte complessivamente 50 persone fra le quali 17 accompagnatori vedenti.

alcuni partecipanti in spiaggia
alcuni partecipanti in spiaggia
“Per me il gruppo è come una famiglia” racconta Agnes, 66 anni, che partecipa al soggiorno giá da 15 anni in qualitá di accompagnatrice volontaria.
Gli ospiti nel Centro Vacanze, grazie agli adattamenti per minorati della vista, sono abbastanza autonomi, tuttavia in molte situazioni dipendono dall’aiuto di qualcuno.
“Io sono responsabile per uno o due partecipanti non vedenti, ma quando facciamo una passeggiata chiedo sempre volentieri se qualcun altro vuole aggiungersi a noi. Se questa persona ha ancora un piccolo residuo visivo, può seguire me e la persona non vedente che tengo a braccetto senza problemi” racconta Agnes. “Anche per me il soggiorno è un po’ come una vacanza, anche se devo regolarmi al ritmo e alle necessità della persona che accompagno.”

Il Presidente dott. Valter Calò con la presente esprime un ringraziamo di cuore a tutti gli accompagnatori e volontari del soggiorno marino, ma anche delle altre iniziative che svolgiamo durante l’anno, per l’altruismo che dimostrano. Senza questi volontari non ci sarebbe possibile fare molte cose, fortunatamente abbiamo un numeroso gruppo di persone che affiancano la nostra Associazione, e che oltre a ciò per noi minorati della vista sono diventati degli amici!

un momento di relax all'ombra del bar in spiaggia
un momento di relax all'ombra del bar in spiaggia
Walter si gode le lunghe nuotate in mare
Walter si gode le lunghe nuotate in mare

La mobilitá per i ciechi e gli ipovedenti: l'esperienza personale del nostro presidente dott. Valter Caló

dott. Valter Calò incoraggia tutti a usare i treni
dott. Valter Calò incoraggia tutti a usare i treni
Care amiche e amici,

mi sono candidato alla presidenza dell’Unione ciechi e ipovedenti, essendo consapevole del grande lavoro che comporta questa nostra onlus. Lavorare non mi ha mai spaventato, mentre devo confessarvi che spostarmi avanti e indietro tra Bolzano e Brunico mi creava psicologicamente un disagio, una paura di non riuscire, non per mia incapacità ma del mondo oscuro che ci circonda.

I miei timori, forse erano e sono anche i vostri, dove sono? Riesco da solo a cambiare treno a Fortezza? Mi aiuterà qualcuno? Dove sarà la porta giusta per scendere dal treno, destra o sinistra? E il bottone per aprire le porte dove sarà?

Molte domande... poche risposte e tante paure.

Questo succede quando dipendiamo da altre persone che non conosciamo, ma “il presidente dell’Unione Ciechi e Ipovedenti deve dare il buon esempio”, queste sono le parole dei miei cari amici consiglieri Josef Stockner e Nikolaus Fischnaller.
Allora che fare?

Di seguito la seconda parte dell'esperienza del nostro Presidente con molti consigli utili:


Trasmissione radiofonica "Vediamoci alla Radio"

La Sede Centrale dell'UICI da maggio realizza insieme ai conduttori della talkradio RadioRadio una trasmissione finalizzata a far conoscere le diverse tematiche e problematiche legate alla cecita’ ed ipovisione, attraverso esempi, storie e situazioni possibilmente in positivo. La trasmissione "Vediamoci alla Radio" va in onda, tutti i giovedi’, dalle 19.00 alle 20.00 sulle frequenze di RadioRadio, ma può essere ascoltata anche in streaming audio mediante il sito http://www.radioradio.it/radio/ nonché sulla piattaforma di Sky.
Gli ascoltatori potranno interagire con i conduttori e gli ospiti mediante sms da inviare durante la trasmissione al numero 377-5104500, o anche tramite telefono.


Annunci vocali sugli autobus: Comunicato Stampa condiviso UICI e SASA

Il 12 giugno si è tenuto un incontro tra il presidente SASA Stefano Pagani e il presidente UICI Alto Adige dott. Valter Calò riguardante la problematica di malfunzionamento degli avvisi vocali di fermata e avvisi vocali di arrivo dell’autobus. Presenti all’incontro anche il vicepresidente UICI Alto Adige Riccardo Tomasini e la direttrice generale SASA dott.ssa Petra Piffer.
I rappresentanti UICI e quelli di SASA hanno convenuto sul notevole miglioramento del servizio che negli ultimi tempi si è riscontrato. Il presidente di SASA Stefano Pagani ha spiegato al Dott. Calò tutti gli interventi effettuati da SASA per risolvere tale criticità. Interventi che hanno visto SASA impegnata negli ultimi mesi ad una ricerca continua per la soluzione di tale problema. Rimangono ancora alcune residuali situazioni di malfunzionamento causate da buchi nella rete satellitare, in quanto il sistema operativo è regolato come un navigatore che identifica la posizione cartografica dell’autobus e trasmette al software gestionale le informazioni di fermata ha spiegato Pagani.
Si è trovato inoltre un accordo di collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti che segnalerà prontamente a SASA, i malfunzionamenti cosi la società di trasporti Bolzanina, avrà la cognizione in tempo reale sul servizio.
Altro punto fondamentale discusso è stato l’avviso di fermata dell’utente al conduttore tramite alzata di mano. Chiaramente un cieco o ipovedente ha grandi e serie difficoltà ad identificare e segnalare correttamente all’autista di fermarsi. Il presidente di SASA Pagani ha informato i rappresentanti UICI che è stato emanato, nei giorni scorsi, un ordine di servizio per tutti gli autisti che dovranno fermarsi obbligatoriamente alle fermate se nelle aree di sosta è presente anche una sola persona, indipendentemente dalla richiesta di fermata con il cenno della mano.
Su richiesta di UICI, SASA ha dato la disponibilità ad organizzare delle riunioni dove parteciperanno ciechi, ipovedente e gli autisti SASA in modo da chiarire e confrontarsi su quello che vedono e non vedono i ciechi e ipovedenti considerando l’informazione e la formazione fondamentale per tutti.
Infine si è convenuto sulla possibilità di collaborazione tra SASA e alcuni soci di UICI Alto Adige, per testare un’ applicazione per smartphone, che potrebbe permettere all’utente di sapere in tempo reale la posizione dell’autobus richiesto, tempo di arrivo, assieme a tante altre funzioni o possibilità che saranno a disposizione in un prossimo futuro, per tutti i vedenti e non vedenti.
Il dott. Calò ha terminato stabilendo che da oggi decorre l’anno zero e spera che con la collaborazione e la volontà delle parti, di poter a rasserenare i suoi soci che tanto hanno sofferto nella mobilità bolzanina, ricordando che Bolzano è una città turistica e che questi servizi sono utili a tanti e non solo a persone che necessitano di mobilità assistita.

Valter Calò - Presidente Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Stefano Pagani - Presidente SASA

Bollettino informativo ai soci - maggio 2015

È qui scaricabile l'ultimo bollettino informativo inviato ai soci, con i seguenti contenuti:
1. Rinnovate le cariche sociali
2. Il Presidente neoeletto Dott. Valter Calò si presenta
3. Serata lirica all’Arena di Verona per assistere all’opera „Il Barbiere di Siviglia" il 07.08.2015
4. Preavviso: Gita dei soci
5. Offerte di sostegno per la cura di persone non autosufficienti a casa propria
6. Possibilità di lettura online di quotidiani
7. Invio corrispondenza dell'Unione per E-mail
8. Orari di apertura dell’ufficio sezionale


Eletto il nuovo Ufficio di Presidenza

Il 23.04.2015 il Consiglio Direttivo dell'Unione Ciechi e Ipovedenti si é riunito per insediare il nuovo Consiglio. Inoltre è stato eletto l'Ufficio di Presidenza dell'Unione, così composto:
Presidente - dott. Valter Calò
Vicepresidente - Riccardo Tomasini
Consigliere delegato - Alfred Unterhofer (vedente)

I nuovi membri del Consiglio Direttivo dell'Unione, nella foto da sinistra a destra:
Alfred Unterhofer, cav. Josef Stockner, dott.ssa Veronika Joas, Franz Gatscher, Monica Bancaro, Riccardo Tomasini, Cinzia Bancaro, Nikolaus Fischnaller, dott. Valter Calò.

I nuovi consiglieri

Assemblea annua dei soci con elezioni tenutasi in data 11 aprile 2015

La nostra Unione ha svolto sabato 11 aprile l'Assemblea Annua dei soci, la quale ha trovato una buona affluenza, vi hanno partecipato circa 100 persone. In questa occasione il Consiglio Direttivo dell’UICI ha sottoposto all’approvazione dei soci la relazione morale e finanziaria sull’attività svolta nel 2014, le risultanze del conto consuntivo, la relazione programmatica e il bilancio preventivo.
Inoltre sono stati eletti i membri del Consiglio Sezionale e 2 delegati per il XXIII. Congresso Nazionale UICI.

durante la lettura della relazione morale
Come nuovi Consiglieri del Direttivo Sezionale i soci hanno eletto le seguenti 9 persone: Bancaro Cinzia, Bancaro Scrinzi Monica, dott. Calò Valter, Fischnaller Nikolaus, Gatscher Franz, dott.ssa Joas Veronika, cav. Stockner Josef, Tomasini Riccardo e Unterhofer Alfred. Nelle prossime settimane, il Consiglio dovrà eleggere le cariche sociali.
Come delegati della nostra Sezione per il XXIII Congresso Nazionale UICI sono stati eletti cav. Stockner Josef e Gatscher Franz.
Inoltre l'Assemblea ha approvato un ordine del giorno, con il quale ha incaricato il Consiglio, di esercitare maggiore pressione sulla SASA e sull'Assessorato alla Mobilità della Provincia, per ottenere che venga ristabilito un sistema affidabile di annunci vocali sugli autobus della cittá di Bolzano.

Alcuni dei nuovi Consiglieri, da sinistra a destra: Unterhofer Alfred, dott.ssa Joas Veronika, cav. Stockner Josef, Fischnaller Nikolaus, Bancaro Cinzia, Gatscher Franz, dott. Calò Valter
Alcuni dei nuovi Consiglieri, da sinistra a destra: Unterhofer Alfred, dott.ssa Joas Veronika, cav. Stockner Josef, Fischnaller Nikolaus, Bancaro Cinzia, Gatscher Franz, dott. Calò Valter

Richiesta di destinare il 5 per mille dell’imposta sui redditi alla nostra Unione

5 per mille
Anche quest’anno i contribuenti hanno la possibilità di destinare, senza spendere nulla, la quota del 5 per mille delle proprie tasse alla Sezione Provinciale di Bolzano dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ONLUS, anziché allo stato, indicando durante la stesura della dichiarazione dei redditi (730/2015 oppure UNICO 2015 PF) il codice fiscaledella nostra associazione 80015390216.
Anche coloro che non devono redigere alcuna dichiarazione dei redditi possono sostenerci, inserendo sul modulo per la destinazione del 5 per mille allegato al modello CU Certificazione Unica 2015, il nostro codice fiscale, firmando due volte e consegnandolo poi all’ufficio postale oppure al nostro ufficio in Via Garibaldi 6 a Bolzano. Vedasi Facsimile al punto "come sostenerci".

Ricordiamo, che la destinazione del 5 per mille per il sociale non sostituisce l'8 per mille per la chiesa o istituzioni religiose. Ogni contribuente ha la possibilitá di fare entrambe le scelte.
Per ulteriori chiarimenti siamo a completa disposizione.

Chiediamo di sfruttare questa possibilità e di divulgarla tra i propri familiari e conoscenti.
Per l’Unione questo metodo di finanziamento è di grande aiuto,, in quanto i contributi da parte degli enti pubblici e di privati diventano sempre meno e nonostante i nostri sforzi di lavorare in economia, le spese correnti aumentano.
RINGRAZIAMO FIN D’ORA DI CUORE!

Soggiorno marino dal 20 giugno al 3 luglio 2015 a Tirrenia

un ombrellone da spiaggia
Quest’anno il soggiorno marino dei soci si terrà dal 20.06. al 03.07. Il Consiglio Direttivo ha deciso di effettuarlo nuovamente presso il Centro Vacanze della nostra Unione a Tirrenia in Provincia di Pisa. Il Centro Vacanze si trova in posizione tranquilla in mezzo ad una piccola pineta ed è circondato da un giardino. Tutti i percorsi all’interno della struttura, nel giardino nonché per la spiaggia privata sono attrezzati di corrimano e linee tattili sulla pavimentazione. Ciò permette agli ospiti minorati della vista di muoversi in completa autonomia.
Al soggiorno potranno partecipare i nostri associati autosufficienti.
Il trattamento comprende 13 giorni in pensione completa presso il Centro Vacanze nonché il viaggio di andata e ritorno in pullman (da e per Bolzano). Sono inoltre inclusi l’acqua minerale e il vino della casa durante i pasti, un drink di benvenuto, una cena tipica toscana, una serata di gala, ombrellone e sedia a sdraio nonché animazione sulla spiaggia privata.
Le prenotazioni dovranno essere effettuate entro il 30 aprile presso gli uffici sezionali.
Abbiamo 45 posti letto a disposizione; in caso di numero superiore di prenotazioni verrà stilata una lista d’attesa in ordine di prenotazione.

Settimana di escursioni in montagna dal 13 al 19 settembre nel Defereggental (Austria)

paesaggio montano
La settimana di escursioni in montagna dei soci quest'anno avrà luogo nel Defereggental in Austria, con alloggio nell’albergo Defereggerhof. Questa zona offre interessanti possibilità di escursioni.
Durante il soggiorno i partecipanti verranno divisi in due gruppi: un gruppo affronterà tragitti più impegnativi e il secondo escursioni più semplici. Sarà comunque necessario essere buoni camminatori, in quanto giornalmente verranno intraprese escursioni di minimo 3 - 4 ore. Entrambi i gruppi verranno accompagnati da una guida esperta. Prenotazioni entro il 30 giugno presso gli uffici sezionali.

Video: Dire, fare, guardare. Non solo buio.

Un immagine del filmato
Al seguente link è possibile visionare un video redazionale realizzato da pnbox in collaborazione con l'Unione Ciechi e Ipovedenti di Pordenone che illustra varie tematiche collegate alla cecitá o ipovisione, ad esempio una insegnante non vedente dalla nascita che racconta le sue esperienze, un istrutture di autonomia e mobilitá che riesce a fare scoprire nuove capacità e manualità, l'importanza degli audiolibri e libri tattili, l'attivitá dell'Unione ecc.
http://www.pnbox.tv/dire-guardare-non-buio/

Stesura della dichiarazione dei redditi (mod. 730, UNICO ecc.) tramite il CAF dell'ANMIL

Grazie alla convenzione stipulata tra l’Unione e il centro di assistenza fiscale ANMIL, anche quest’anno, i soci hanno la possibilità di farsi elaborare la dichiarazione dei redditi a tariffe molto vantaggiose.
Le tariffe per i nostri soci sono:
- Mod. 730/singolo 5,00 Euro
- Mod. 730/congiunto 10,00 Euro
- Mod. UNICO 20,00 Euro
Se la documentazione originale non viene portata anche in fotocopia (no fronte e retro), il CAF chiede un contributo spese di euro 5,00 per le fotocopie.
La dichiarazione viene redatta presso la sede ANMIL a Bolzano, in Via Cappuccini 11.
Per ulteriori informazioni nonché prenotazioni, siete pregati di contattare il nostro ufficio entro il 20 aprile al numero tel. 0471 971117. Posti limitati.
Tariffe vantaggiose sono previste anche per il coniuge o i figli dei soci dell’Unione, nonché per i “non soci”.

Scadono a settembre 2015 i permessi di colore arancione per sostare sui parcheggi riservati agli invalidi

Importante
Informiamo, che i vecchi tagliandi di colore arancione, che permettono la sosta su parcheggi riservati agli invalidi, scadono a settembre 2015. Dopo tale data sono validi soltanto i nuovi permessi europei di colore blu. Questi possono essere richiesti presso il proprio Comune di residenza.
Anche i minorati della vista che finora non hanno richiesto l’autorizzazione alla sosta negli appositi spazi riservati agli invalidi, possono richiederla al proprio Comune di residenza, a condizione che abbiano un residuo visivo corretto non superiore ad 1/10 oppure un campo visivo binoculare inferiore al 30%. L’autorizzazione viene rilasciata a nome del disabile visivo, non è legata quindi al veicolo.

Al seguente link può essere consultata una guida sull'utilizzo del contrassegno in Europa
http://www.up.aci.it/pescara/IMG/pdf/BB_Italian-web_version_v1_contrassegno_disabili_europeo_.pdf

Servizio di accompagnamento e tariffe vantaggiose per invalidi per viaggi in treno

Per gli utenti invalidi nelle stazioni ferroviarie di grande e media dimensione è previsto un servizio gratuito di accompagnamento per salire, scendere e cambiare treno.
Occorre annunciarsi un giorno prima della partenza per le tratte sul territorio nazionale nonché 3 giorni prima per tratte su territorio internazionale, al numero verde 800-906060 (solo da rete fissa) oppure per e-mail: SalaBlu.VERONA@rfi.it. Sono da comunicare l’orario, il numero del vagone e il numero del posto a sedere.
Allo stesso tempo, tramite il servizio, è possibile prenotare anche i biglietti riservati per persone invalide a tariffe molto vantaggiose (ad esempio tariffa super economy). Questi tuttavia sono disponibili in quantità molto limitate e perciò è consigliabile una tempestiva prenotazione.

Restano in vigore le agevolazioni tramite il tesserino di colore blu mod. 28/C, rilasciato dall’Unione.

Malfunzionamenti annunci vocali autobus SASA - riscontri

In seguito alla lettera diretta al Presidente della SASA Dott. Pagani da parte di questa Unione, ed alla lettera al direttore, inviata al quotidiano Alto Adige il giorno 6 marzo 2015, da parte di alcuni minorati della vista, l'Assessore Mauro Randi e il Direttore dell'Alto Adige Alberto Faustini hanno espresso la loro solidarietá nei confronti delle necessitá della nostra categoria.
Di seguito è possibile scaricare i relativi file:


Malfunzionamento annunci vocali sugli autobus SASA della cittá di Bolzano - difficoltá per ciechi e ipovedenti

Con lettera del 25.02.2015 indirizzata al Presidente della SASA Dott. Stefano Pagani, questa Unione Ciechi e Ipovedenti ha espresso la propria incomprensione riguardo ai malfunzionamenti degli annunci vocali sugli autobus di Bolzano persistenti da oramai un anno e mezzo.
Di seguito é possibile scaricare la lettera:


Fondisti minorati della vista sulle piste dell’Alta Val Pusteria
Settimana di sci fondo del Gruppo sportivo dilettantistico non e semivedenti Bolzano

Un gruppo di due, tre sciatori plana sulla neve. Tutti portano dei distintivi gialli con tre punti neri. Un ulteriore sciatore è accostato al gruppo e da disposizioni: “go, go, go … curva a sinistra… discesa, frenare leggermente!...” Così ci si può immaginare la situazione che si è presentata a chi si trovava sulle piste da sci fondo in Alta Val Pusteria qualche settimana fa.
Un gruppetto sulle pista da sci
Dal 17 al 24.01.2015 si è tenuta in Alta Val Pusteria, e precisamente a Dobbiaco, la settimana di sci fondo del Gruppo sportivo dilettantistico non e semivedenti Bolzano. I 36 partecipanti venivano dall’Alto Adige, dal restante territorio Italiano e anche dal Tirolo del Nord e dalla Germania. Con molto impegno, nonostante l’estrema mancanza di copertura nevosa, a Dobbiaco sono stati disposti alcuni chilometri di piste, cosicché gli sportivi hanno potuto girare giornalmente i loro tour.
Ad inizio settimana i partecipanti alla settimana bianca secondo la loro esperienza e preparazione sportiva sono stati suddivisi in gruppi. Ogni giorno di mattina e pomeriggio i gruppi accompagnati da un istruttore o accompagnatore si sono recati sulle piste per imparare o migliorare la tecnica del sci nordico classico o semplicemente per fare un giro, solitamente sulle piste preparate con neve artificiale a Dobbiaco, alcune volte invece sulle piste innevate di neve fresca in Val Fiscalina o in Val Casies.
I minorati della vista sono stati coadiuvati da un team di 8 istruttori da sci e accompagnatori appositamente formati. A questi va un sincero ringraziamento per il loro prezioso aiuto volontario, inoltre anche alla Banca Popolare dell’Alto Adige per il sostegno finanziario.
Il tempo libero è stato sfruttato rilassandosi nello spa dell’albergo o per conoscersi meglio stando in compagnia. Dopo sette giorni di sport invernale i singoli partecipanti soddisfatti della settimana, si sono messi in viaggio per il rientro.

Due partecipanti salutano allegramente
Foto di gruppo

Assemblea soci della Federazione terza età

Il Presidente Josef Stockner in qualitá di rappresentante dell'Unione Ciechi e Ipovedenti all'Assemblea dei soci del "Südtiroler Seniorenbund".

La federazione terza etá è una nuova organizzazione fondata nell'anno 2014 che raggruppa i rappresentanti di tutte le organizzazioni della terza età per rappresentare gli interessi comuni.
Assemblea dei soci del Südtiroler Seniorenbund, Josef Stockner a sinistra nell'immagine